ACLI TRENTINO - "IO PARTECIPO"

INCONTRO CON VINCENZO PASSERINI, «LA LEZIONE DI GIUSEPPE DOSSETTI»

(diretta video Hd da sede Acli Trento - via Roma)

(Fonte: Kbs Italia) – Dopo l’incontro odierno del comitato organizzativo possiamo dichiarare ufficialmente chiusa l’edizione 2017 di “Festivolare”.

Queste le parole degli organizzatori, tra tutti Davide Leonardi e Roberto Sani che faticano a nascondere, tra i sorrisi, la grande soddisfazione per il risultato raggiunto.

Ci ritroveremo lunedì, dichiarano, per un de-briefing allargato a tutti gli operatori aeroportuali, per parlare delle cose da migliorare e per mettere le prime basi per una edizione 2018 che sarà ancora più ricca di sorprese.

Intanto si godono tutti il grande successo tecnico e di pubblico.

Festivolare 2017 è stata la terza edizione di questa iniziativa ma quest’anno il salto di qualità è stato enorme grazie al passaggio da porte aperte a vera manifestazione aeronautica.

Due giornate intense, accompagnate da una meteo favorevole, che ha consentito a migliaia di trentini, ma anche molti fuori provincia, di godere di uno spettacolo unico.

Un aeroporto chiuso al traffico per l’evento ma aperto su tutto il mondo dell’aeronautica: aerei, elicotteri, alianti, modelli, droni ecc..

Ogni forma di volo era presente, con una collezione rara di aerei storici in perfetta linea di volo, dal biplano Stearman PT17 del 1934, allo Yak 11, al Fiat G46 fino al Texan T6 dell’aeronautica americana.

Aerei perfettamente restaurati che con i loro passaggi acrobatici hanno fatto entusiasmare grandi e piccini.

Momento particolarmente emozionante è stato il volo, quello con l’aliante acrobatico, di Luca Bertossio, campione mondiale di specialità illimitata e dell’aereo acrobatico Zlin 50 di Guido Racioppoli, anche lui campione indiscusso a livello mondiale.

Presenti, con i loro RV8, anche due piloti acrobatici trentini, Luca Perazzoli e Francesco Dante che hanno entusiasmato per l’armonia del loro volo in formazione.

Sorprendente anche la sessione aeromodellistica con modelli difficilmente distinguibili dagli aerei veri, per potenza, velocità e realisticità del volo.
Moltissime le sorprese tra le quali la gara di accelerazione tra una supercar e un elicottero a turbina, organizzato in collaborazione con Lagorair e Posche Italia (Dorigoni auto).

Come è andata a finire? Uno a uno, ha vinto la macchina sui 400 e l’elicottero sui 1.000m.

Una festa per tutti, vogliono specificare gli organizzatori, per addetti ai lavori ma soprattutto per le famiglie che sono accorse numerosissime.

L’organizzazione, curata quest’anno da Kbs Italia, ha retto l’impatto delle quasi 10.000 persone che hanno raggiunto l’aeroporto nei due giorni di manifestazione. 100 persone di staff, 150 i volontari, 600 metri di transenne, navette di collegamento tra i tre parcheggi di attestamento e totale controllo degli aspetti legati alla sicurezza.

Tutto perfetto, un grande evento, tra gli 8/10 che si organizzano ogni anno in Italia, assolutamente unico in Trentino. Un ultimo richiamo: prepararsi per l’edizione 2018!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto da comunicato stampa:
-) Daniel Bertagnolli
-) PhotoMax
-) Opinione