Domenica 5 luglio si è svolta l’annuale cerimonia al sacello Ossario del Monte Pasubio per commemorare i caduti della Guerra Mondiale.

La manifestazione della Fondazione 3 Novembre 1918 a carattere interregionale, viene organizzata a turno dalle città decorate (quest’anno toccava alla Città di Vicenza).
La commemorazione viene onorata ogni anno da numerosi gonfaloni delle città Venete e Trentine decorate al Valor militare e tra queste non manca mai il gonfalone della città di Rovereto che era rappresentata dal sindaco Francesco Valduga.

A seguito delle limitazioni in materia anti-covid l’accesso è stato molto limitato (senza pubblico) e riservato alle rappresentanze comunali e alle associazioni combattentistiche e d’arma.

Il cerimoniale, invece, è restato immutato ed ha preso il via con l’Onore ai Caduti, è seguito il saluto del presidente della fondazione 3 novembre 1918 Generale Domenico Innecco. Quindi hanno preso la parola il sindaco di Vicenza Francesco Rucco e l’ammiraglio Enrico Credendino Comandante della Scuola della Marina Militare. La cerimonia si è conclusa con il rito della Santa Messa alla memoria dei Caduti della Grande Guerra.