VIDEONEWS & sponsored

(in )

CASAPOUND * COMMEMORAZIONE FOIBE: CASTALDINI, « UN DOVERE ANCHE NEI CONFRONTI DI CHI CONTESTA, VANDALIZZA E SPUTA SULLA MEMORIA DEGLI INFOIBATI »

Anche quest’anno abbiamo ricordato con solennità e compostezza la tragedia delle Foibe, una vera e propria pulizia etnica ad opera dei partigiani comunisti titini ai danni di chiunque fosse italiano in quelle terre. Un piano studiato a tavolino per eliminare la presenza italiana nella Venezia Giulia, in Istria e Dalmazia.

A distanza di 70 anni purtroppo si assiste ancora al vilipendio del ricordo con targhe e lapidi danneggiate in tutta Italia, assistiamo a convegni e rigurgiti revisionisti, molto spesso organizzati con il patrocinio delle istituzioni e grazie alla costante opera di mistificazione dell’ANPI.

La radice è sempre la stessa: la sinistra antifascista. Sono i nipoti di quei partigiani che uccidevano e che ora cercano con le loro azioni deplorevoli di ucciderli di nuovo, infangandone la memoria.

Per questo è importante ricordare, difendere e alimentare il ricordo di questo eccidio che ha visto migliaia di italiani trucidati e 350 mila esuli costretti a fuggire dalla propria casa.

È un dovere anche nei confronti di chi, ogni anno, contesta, vandalizza e sputa sulla memoria degli infoibati. Contro quest’opera di vergognosa mistificazione e odio, CasaPound sarà sempre in prima linea con silenzio e compostezza per ricordare, senza simboli politici, quegli italiani uccisi per il solo fatto di esserlo.

 

*

Filippo Castaldini