IL TRENTINO DEI BAMBINI: TRENTO FIERE, DAL 28 GENNAIO LA QUARTA EDIZIONE

(Fonte: Trento Fiere Spa) – Il Trentino dei bambini. Quarta edizione in avvicinamento per la Fiera del Trentino dei bambini: l’appuntamento che ha conquistato grandi e piccoli, e che registra un crescente successo di pubblico, torna a Trento nel weekend del 28 e 29 gennaio 2017. Sabato e domenica ci saranno divertimento per i bimbi e possibilità di conoscere le realtà territoriali per gli adulti – e molto di più.

L’apertura è prevista per le 9:30 negli spazi espositivi di Trento Fiere; l’orario è continuato, fino alle 18:30, sia sabato che domenica, e il prezzo rimane di 5 euro a persona a partire dai 2 anni di età. Per l’acquisto dei biglietti si avverte che purtroppo non è disponibile il servizio bancomat. Per chi vuole assentarsi durante la giornata è possibile farsi fare il timbrino all’uscita per poi rientrare gratuitamente (ma solo nella medesima giornata, non il giorno dopo).

Le novità di quest’anno sono tante e tutte frizzanti: nuove attività, nuovi espositori – insomma, ce ne sarà per tutti i gusti. Tra questi: Romagna Truck porterà modellini in miniatura di camion, trattori ed escavatori che lavoreranno davvero con la terra e che i bimbi potranno provare. Ci sarà un po’ di Harry Potter grazie non solo ai personaggi dei Saber Guild Trento, ma anche all’associazione Aquilae Tridentum Quidditch che presenterà il famoso gioco-sport di Hogwarts. E per i più tecnologici Codemotion Kids Trento permetterà di destreggiarsi con attività di elettronica digitale a microbit e LEGOrobotica. Emozionante sarà anche la proposta di Villazzano Softball: gonfiabile e lanciapalle per provare i fondamentali della battuta. Per gli scienziati in erba i giovani ricercatori di O.W.L. (Open Wet Lab) proporranno tanti esperimenti scientifici intriganti con i bambini. Presente la scacchiera gigante dell’Unione Scacchistica Trentina che promette anche una partita “vivente”; e poi ancora giochi e attività in lingua straniera con le ragazze alla pari di In.Co., e tante altre sorprese!

Novità saranno presenti anche nella disposizione degli stand: per facilitare l’accesso a passeggini e carrozzine (che possono ovviamente usufruire anche dell’ascensore), l’area 0-5 anni e la sala musica saranno nel salone al piano superiore. Per cambio pannolino e allattamento al pianterreno è riservata una stanza attrezzata con poltrona e fasciatoio, dove mamme e papà potranno assicurare le giuste cure ai piccoli senza essere disturbate. Ancora, visto che la cura dei dettagli fa la differenza: sotto la scala mobile è prevista un’area “parcheggio passeggini” mentre per le giacche, sempre scomode durante la visita, c’è una piccola area guardaroba non custodita nella hall, attrezzata con appendipanni, da gestire con buon senso dagli utenti e fino ad esaurimento spazi.

Per chi vuole mangiare negli spazi della fiera c’è un servizio di ristorazione che propone menù per celiaci, per gli intolleranti al lattosio e per chi segue un’alimentazione vegana; per i piccolini è disponibile il microonde per scaldare gratuitamente le pappe, per i più grandicelli ci saranno gustosi baby-menù. Per chi mangia veloce, bar sempre attivo, gelati di Bio Mio e le merende golose di Gelatiamo; all’esterno l’Ape Bio Bistrot con idee gastronomiche interessanti in stile bio street-food.

Da portare per godersi al meglio la fiera: per i bambini, tanta voglia di divertirsi, calze antiscivolo e grandi sorrisi. Per i genitori: pazienza (serve sempre), borsine per contenere i lavoretti, i disegni, i gadget e i volantini; soldi (pochi: dentro è tutto gratis a parte il cibo e gli oggettini, i giocattoli e le idee handmade); e tanta voglia di capire quante cose belle ci sono sul nostro territorio.