Codacons * concorso Polizia Stato: « per l’assunzione di 893 allievi MEGA RICORSO A TUTELA DEGLI ESCLUSI »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Il Codacons interviene sul concorso per l’assunzione di 893 allievi agenti della Polizia di Stato con un ricorso collettivo, contestando la modifica in corsa delle regole per l’accesso al ruolo e la grave disparità di trattamento tra i candidati. L’Associazione sta raccogliendo le adesioni per un’azione collettiva volta a tutelare gli esclusi, che sarebbero altrimenti penalizzati da regole introdotte successivamente alla pubblicazione del bando stesso.

Il concorso, bandito il 18 maggio 2017 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 26 maggio 2017, prevedeva infatti come requisiti di partecipazione il possesso di diploma di scuola secondaria di I grado, o equipollente e l’aver compiuto il 18° anno di età e non aver compiuto il 30° anno di età. Ora invece, dopo l’approvazione dell’emendamento 11.17 al Ddl As 989 di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, recante Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione, verranno assunti solo coloro che non abbiano compiuto 26 anni e siano in possesso del diploma di istruzione secondaria.

In questo modo però vengono penalizzate le aspettative di quanti si sono collocati in posizione utile in graduatoria per lo scorrimento, avvantaggiando invece, per contro, altri candidati (magari collocati in posizioni più basse) solo per ragioni di età.

Per info o per aderire all’iniziativa: