APPALTI TRENTINI: FUGATTI, L’ 1/4 PROSSIMO ANCORA INCARICO DIRETTO A KUADRA?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Maurizio Fugatti) – Prendiamo atto della nota dell’Ufficio stampa dell’Università di Trento, ma resta il fatto che nella nostra Provincia si continui a prorogare la gestione del servizio, con l’affidamento di appalti senza indizione di gara, ad una società indagata per intrecci con la camorra e sanzionata dall’Antitrust per aver condizionato una gara d’appalto della Consip, annullando così il reciproco confronto concorrenziale.

La gestione del servizio va prorogata con affidamento diretto a Kuadra perché è la società che si è aggiudicata il Bando della Consip nel 2011 e non vi sono convenzioni con il soggetto aggregatore territoriale, dice l’Università nella replica alla nostra interrogazione. Se questo è vero si conferma quindi la responsabilità politica della Provincia di Trento.

L’Apac infatti, nonostante fosse a conoscenza dello stallo della Convenzione Facility Management 4 (bandita nel marzo 2014 da Consip) e dell’inchiesta camorra/imprenditoria risalente al giugno 2016, non si è adoperata in alcun modo per attivare una Convenzione valevole per il territorio della Provincia che consentisse di evitare il ricorso a Kuadra. In questo modo Kuadra ha ottenuto altri due incarichi senza bando in tempi successivi alla notizia della inchiesta, e cioè nel luglio 2016 e nel dicembre 2016 per un totale di oltre 700.000 Euro. Se si fosse agito in modo diverso si sarebbe forse data l’opportunità di concorrere per la gestione del servizio anche alle aziende trentine, cosa che invece non è avvenuta.

E operando in tal senso chi governa questa Provincia ha contribuito consapevolmente, per incapacità o per inettitudine, ad arricchire con i soldi dei trentini una società che potrebbe (anche volendo rimanere garantisti) intrattenere rapporti stretti con la camorra, al posto di favorire le imprese locali.

Considerato ora che il termine dell’ultimo bando assegnato a Kuadra da parte di UniTn è il 31.03.2017, che ad oggi la Convenzione FM4 della Consip è ancora in stallo e che l’Apac e la Provincia si trovano in uno stato di coma profondo per istituire una nuova convenzione, non saremmo stupiti se l’1/04 prossimo, data del prossimo bando delle pulizie di UniTn, sarà ancora Kuadra a vedersi assegnato direttamente il bando in barba alle imprese locali che attendono che le risorse provinciali vadano invece sul territorio trentino.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

170321 – CS GCLNT – APPALTI TRENTINI A SOCIETA’ SOTTO INCHIESTA PER CAMORRA. CON REPLICA UNITN CHIARA LA RESPONSABILITA’ POLITICA DELLA PAT – MF