POLIZIA DI STATO

- VIDEO ISTITUZIONALE -

Le dichiarazioni di oggi al giornale L’Adige attribuite al direttore responsabile di A.p.s.s., Paolo Bordon, appaiono inopportune, laddove si riferiscono personalmente al consigliere provinciale Filippo Degasperi.

Quest’ultimo ha esercitato le proprie prerogative di componente dell’assemblea legislativa provinciale, presentando un’interrogazione e ricorrendo quindi all’attività ispettiva, che compete appunto ai consiglieri quali strumenti di controllo verso il potere esecutivo e verso l’intero sistema amministrativo connesso all’ente Provincia.

Il dottor Bordon nell’intervista al quotidiano ricorre contro il consigliere Degasperi a toni e termini ingiustificati, che non tengono in conto la funzione istituzionale del Consiglio provinciale, massima espressione della democrazia in Trentino.

Come presidente esprimo quindi solidarietà al consigliere, assicurando che l’assemblea legislativa continuerà a svolgere il proprio dovere di proposta, di controllo, di critica e di produzione legislativa.

 

*

Il presidente del Consiglio provinciale
Walter Kaswalder