‘ LA ZANZARA ‘ – RADIO 24 * MARIO ADINOLFI A LA ZANZARA SU RADIO 24: ” FRA QUALCHE GIORNO MI NASCE LA TERZA FIGLIA, L’ABORTO È UN OMICIDIO DI UN ESSERE INDIFESO È UN ASSASSINIO “

Mario Adinolfi a La Zanzara su Radio 24: “Fra qualche giorno mi nasce la terza figlia, l’aborto è un omicidio di un essere indifeso. Un assassinio”. “I medici che lo praticano sono assassini che dovrebbero andare in galera”. “L’aborto non è un diritto”. “La donna non deve abortire, al massimo poi abbandona il bambino”. “Se non ci sono medici abortisti la donna alla fine partorirà”. “Pd perde voti anche perché i cattolici lo hanno abbandonato”

“Tra qualche giorno nascerà la mia terza figlia. L’aborto è l’omicidio di un essere umano indifeso, non è assolutamente accettabile. E’ assolutamente un assassinio, è la morte di un bambino. Per me l’idea che si possa sopprimere è follia”. Lo dice Mario Adinolfi a La Zanzara su radio 24 parlando del caso di Verona, dove il consiglio comunale ha approvato una mozione contro l’aborto con il voto del capogruppo del Pd. “Non c’è differenza – dice Adinolfi – tra sopprimere un bimbo a pochi giorni dalla nascita o farlo nei primi tre mesi. Se mia moglie Silvia avesse perso il bambino tre o cinque mesi fa, sarebbe stata esattamente la stessa cosa, un dramma ugualmente.

Perché perdi un essere umano che è tuo figlio. Nel momento in cui c’è stato detto aspettiamo un bambino, non ci è stato detto aspettiamo un feto o un embrione, tutti eravamo tutti felici e credo nessuno possa pensare di poterlo sopprimere dal primo giorno in cui l’hai saputo. L’aborto non è un diritto e la principale tragedia dell’attuale periodo storico è la denatalità, e una cultura dell’aborto è un male”. “I medici – dice Adinolfi – non devono praticare l’interruzione della gravidanza, fanno il giuramento di Ippocrate. Se la donna va costretta a non abortire? Se non c’è un medico che pratica l’aborto, la donna partorirà. Abbandonerà poi il bambino che verrà adottato.

Io penso che la donna debba completare quell’opera che ha compiuto. Costretta a far nascere? Al limite. Se io fossi imperatore del mondo, direi ai medici che se praticano l’aborto vengono espulsi dall’ordine dei medici e forse vanno in galera, perché no?”. E se la donna dice no e scappa?: “ Cosa volte vi dica… Scapperà. Secondo me il dato fondamentale è che i bambini non si possono uccidere. E a Verona il capogruppo del Pd ha fatto bene. Siamo sicuri che il Pd non perda voti anche perché i cattolici lo hanno abbandonato dopo la Cirinnà, divorzio breve e altro?”