CARABINIERI ROVERETO (TN) * TRUFFE: « DENUNCIATO UN VENTENNE ITALIANO »

Finto acquirente, truffa vero venditore: denunciato giovane truffatore dai carabinieri di Aldeno.

Continua il contrasto alle truffe dei Carabinieri di Aldeno, il quale dopo la brillante operazione di alcune settimane fa che ha portato all’individuazione e al deferimento di tre soggetti napoletani e all’arresto di uno di questi, in questi ultimi giorni ha individuato un ventenne italiano D.R.L. residente nell’hinterland bergamasco. già noto alle forze di polizia. per vari reati contro patrimonio e stupefacenti.

In particolare il giovane nel mese di marzo contattava un residente di Aldeno che aveva posto in vendita, sul sito di e-commerce “SUBITO.IT”, una “carotatrice per marmo” al prezzo Euro 400,00. Questi veniva contattato telefonicamente dal ventenne, il quale si dimostrava interessato all’acquisto dell’utensile di cui sopra e chiedeva al venditore di perfezionare pagamento, invitandolo a recarsi presso un qualsiasi sportello Postamat.

L’ignara parte offesa seguiva le indicazioni ricevute dal giovane e recatosi presso lo sportello ATM delle Poste di Trento, introduceva il proprio bancomat, quindi, come da richiesta del suo interlocutore, contattava questi al cellulare e qui si concretava la truffa; infatti, il ragazzo forniva al venditore varie indicazioni e codici, che creavano confusione allo stesso, tanto da fargli effettuare due operazioni di ricarica.

Solo successivamente, e all’erogazione delle ricevute, il malcapitato si rendeva conto di aver effettuato due ricariche su una carta Postepay: la prima per euro 402,00, la seconda di euro 1.802,00, sulla carta risultata, dalle indagini poste in essere dagli inquirenti, essere intestata a D.R.L.

Ulteriori accertamenti hanno acclarato l’indole truffaldina del giovane, che nel breve periodo aveva posto in essere altre truffe ai danni di ignari ed inesperti venditori tutte con lo stesso modus operandi

Il commercio digitale ha di fatto aperto una nuova frontiera ai malintenzionati i quali trovano terreno fertile fra chi non è proprio esperto di sistemi di pagamento digitale. Ma su tale argomento i Carabinieri, che da sempre promuovono tra la gente iniziative per dare suggerimenti utili a prevenire le truffe, propongono svariati incontri, per divulgare i consigli virtuosi che sono anche riportati sul sito istituzionale www.carabinieri.it.

Si evidenzia l’importanza del contributo che i cittadini danno con le loro preziose informazioni alle Forze dell’Ordine per il buon esito delle indagini e per assicurare alla Giustizia qualora individuati i rei.