CARABINIERI – BORGO VALSUGANA (TN) * LITIGA CON LA COMPAGNA: ARRESTATO L’UOMO PER DETENZIONE ILLEGALE DI ARMA DA FUOCO

I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati in controlli straordinari del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento, hanno tratto in arresto un uomo per detenzione illegale di arma da fuoco.

E’ tarda sera, quando alla linea di emergenza 112, giunge la telefonata di una donna che nel riferire di trovarsi in casa, chiede aiuto perché è in lite con il compagno e teme che per la sua incolumità. Nonostante le urla provenienti dall’abitazione, il carabiniere in servizio alla Centrale Operativa riesce a capire l’indirizzo ed invia la pattuglia della Stazione Pergine Valsugana, in quel momento la più vicina la quale, in pochi minuti, raggiunge l’abitazione e placa gli animi.

Quindi, nel fare chiarezza sulla vicenda, si accorgono che la donna è particolarmente spaventata. Le domande che le vengono rivolte, lontane dal compagno, in qualche modo la rassicurano ed inizia a raccontare che l’uomo detiene un’arma in casa, ed ha paura che possa farle del male.

A quel punto, l’uomo viene ascoltato dai militari di Pergine e, resosi conto della situazione, li conduceva in una stanza dove, contenuta in una scatola, veniva rinvenuta una pistola, di cui l’uomo dava vaghe spiegazioni. Condotto in caserma, accertato il non possesso di un titolo per la detenzione di armi, ne di averla mai denunciata, veniva tratto in arresto e su disposizione dell’A.G., condotto ai domiciliari.