VIDEONEWS & sponsored

(in )

SETTIMANALE “ OGGI “ * ISOLA DEI FAMOSI – ELISA ISOARDI: « NON FARÒ IL NAUFRAGIO, MA RINASCERÒ »

ISOLA DEI FAMOSI/ELISA ISOARDI A «OGGI»: «NON FARO’ NAUFRAGIO MA RINASCERO’. IL FUTURO? PER LA PRIMA VOLTA HO DESIDERIO DI MATERNITA’»

«Il mio non sarà affatto un naufragio, tenterò di seminare le radici di una nuova vita. La mia sarà l’Isola della rinascita», annuncia Elisa Isoardi a OGGI, in edicola da domani, mentre è in partenza come concorrente all’«Isola dei famosi».
«L’unico problema potrebbe essere la fame, sono una buona forchetta, ma mi sto preparando psicologicamente anche a quello», racconta ancora la Isoardi a Oggi.
Gira voce che la vedremo al timone di Mattino 5 weekend e lei risponde a OGGI: «Mediaset si sta dimostrando una bellissima scoperta… Certo, anch’io spero che la nuova esperienza prosegua e che magari ci si riveda su un loro canale. Vedremo».
Elisa non rinnega nulla del passato. Ringrazia la Rai e parla bene anche del suo ex, Matteo Salvini: «Alla Rai devo tutto, mi ha formata e forgiata. Non sono andata via male… Con Salvini siamo rimasti in buoni rapporti, quando capita ci si scambia un messaggio ma niente di più. Ho svoltato, e dopo i tre anni che mi sono serviti a metabolizzare l’addio, sto bene, mi sento pronta a un nuovo amore… In queste settimane, per la prima volta, grazie a un mio amico diventato papà ho avvertito un nuovo desiderio: ho proprio avvertito per la prima volta il desiderio di maternità».

SANREMO/ LA DIETISTA DI NOEMI: «HA PERSO 15 KG MA NON È UNA SEMPLICE DIETA»

Sul palco dell’Ariston, fasciata in un Dolce e Gabbana scintillante di Swarovsky, Noemi ha incantato tutti con la sua voce (canta Glicine, singolo del prossimo album, Metamorfosi) e con un aspetto diverso. La cantante romana nell’ultimo anno ha perso 15 chili seguendo un metodo che si chiama Meta Experience, ideato dalla dottoressa Monica Germani. Che lo racconta a OGGI, in edicola da domani. «Noemi ha capito che a non funzionare era l’atteggiamento che aveva nei confronti del cibo e che la soluzione non era non mangiare o mangiare meno. Ma per altri lo stesso percorso può condurre all’accettazione del fatto che le forme giuste, per il tipo di conformazione e metabolismo, sono altre, più morbide. Non tutti sono stati creati per avere un corpo statuario».
Germani poi precisa: «Quella fatta da Noemi non è una dieta ma un approccio interdisciplinare alle abitudini alimentari, al rapporto col cibo e alla “storia del peso”, che spesso affonda le radici nel Dna». Ma non è tutto: «A essere tassativa è la consulenza psicologica: il paziente inizia un percorso educativo-comportamentale che non funziona come la normale psicoterapia».

LOLITA LOBOSCO/BANFI A «OGGI» SULLE POLEMICHE PER IL DIALETTO BARESE: «SUCCESSE ANCHE A ME: PROTESTA SOLO L’INTELLIGHENZIA DI BARI CITTA’»

Il settimanale OGGI, in edicola da domani, ha sentito Lino Banfi sulle polemiche mosse alla serie di Rai 1 Lolita Lobosco per il suo accento dialettale definito inverosimile, pesante e grottesco: «Ricordo che anche a me col successo arrivarono anche le reprimende dell’intellighenzia barese che mi accusava di dare un volto e una voce a un personaggio che per tutta l’Italia era diventato il barese tipo, ma che in realtà a Bari non esisteva, e che per questo infamava i veri baresi», dice Banfi a OGGI. «Gli unici a protestare sono sempre quelli di Bari città… Se la brava e bella Luisa Ranieri verrà accusata formalmente di “apologia di banfismo” io sarò al suo fianco».

STEFANIA SANDRELLI A «OGGI»: «SE NON LAVORO MI SENTO ORFANA. E IN AMORE SONO ANCORA ARZILLA»

In un’intervista a OGGI, in edicola da domani, Stefania Sandrelli parla del suo film di Pupi Avati con Renato Pozzetto, della sua carriera e della sua vita.
«Pupi è adorabile, anche se mi ha fatto morire praticamente alla prima scena. Sono rimasta colpita dal mio partner, Renato Pozzetto, molto bravo in un ruolo drammatico», dice la Sandrelli. Che parla dei suoi ruoli e dei suoi partner cinematografici preferiti ma anche del suo privato: «Perché ho lasciato Gino Paoli? E che me lo chiede anche??? Mi avrà tradito una trentina di volte. Ora siamo molto amici, l’ho perdonato, abbiamo un buonissimo rapporto. Ma quando ho scoperto una delle sue tante scappatelle, gli ho distrutto la casa». E sulla figlia Amanda: «Lei è stata il grande cruccio della mia vita. Il mio più grande dolore. Dovetti abbandonarla, per stare vicino a Nicky Pende, che mi faceva disperare. Gli piacevano troppo la vita notturna e l’alcol. Per occuparmi di lui, affidai Amanda a Gino e a sua moglie. Negli anni Sessanta ancora non c’era il divorzio, che dovevo fare? Non me lo sono mai perdonato. E, giustamente, neppure mia figlia è stata indulgente. Ci siamo chiarite da poco. So che le ho procurato tanta sofferenza e questo mi affligge da morire». Per continuare con l’amore per Giovanni Soldati e una confidenza: «Archiviate le pratiche amorose? Ma quando mai! Sono stata fraintesa! Mi sento ancora molto arzilla, mi creda».