News immediate,
non mediate!

VATICAN NEWS * CORONAVIRUS: « IN CINA L’ULTIMO BILANCIO REGISTRA 12MILA CONTAGI E 259 MORTI, PECHINO CHIEDE ALL’UNIONE EUROPEA MATERIALE SANITARIO »

Scritto da
19:42 - 1/02/2020

Coronavirus, quasi 12mila casi in Cina. In Cina l’ultimo bilancio registra quasi 12mila contagi per il coronavirus e 259 morti. Pechino chiede all’Unione Europea materiale sanitario.

I dati forniti dalla Commissione sanitaria nazionale cinese portano il conteggio totale delle morti a 259 e quello dei contagiati accertati a quota 11.791. Misure per evitare i contagi vengono prese da diversi paesi. L’Australia vara per 15 giorni limitazioni all’accesso nel Paese di stranieri non residenti in arrivo dalla Cina. Il Vietnam e altri Stati hanno deciso di sospendere i voli da e per il Paese asiatico. E Apple annuncia la chiusura di tutti i suoi negozi e uffici in Cina fino al 9 febbraio.

 

*
Pechino chiede all’Ue materiale sanitario.

Secondo quanto riferito dal governo cinese, il primo ministro Li Keqiang ha chiesto alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen di agevolare Pechino nel suo urgente bisogno di materiale sanitario dai Paesi membri della Unione europea. Intanto, il rappresentante dell’Organizzazione mondiale della Sanità a Pechino, Gauden Galea, ha detto: “I paesi devono prepararsi” per “identificare i casi il più presto possibile ed essere pronti per un controllo interno delle epidemie, se ciò accade”.
In Italia stato di emergenza per sei mesi ma no ad allarmismi

Dopo il contagio di due turisti cinesi in Italia, il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per sei mesi per il coronavirus, stanziando 5 milioni di euro. Nominato commissario straordinario il capo della Protezione civile Angelo Borrelli. “La situazione è sotto controllo – ha dichiarato il presidente del Consiglio Conte nel corso della riunione del Comitato operativo della Protezione Civile – le nostre misure sono le più elevate d’Europa e gli italiani potranno condurre una vita assolutamente normale”. “La situazione è di assoluta tranquillità. Cerchiamo di non esasperare situazioni che esasperate non sono” ha detto il prefetto di Roma Gerarda Pantalone, Lunedì a Pratica di Mare atterrerà invece l’aereo con a bordo i primi italiani rimpatriati da Wuhan e che resteranno in quarantena.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.