VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * PROVINCIA E COOPERAZIONE: « OGGI INCONTRO PREPARATORIO IN PIAZZA DANTE, IL 24 MAGGIO VERTICE CON LA GIUNTA »

Provincia e Cooperazione: il 24 vertice con la Giunta. Oggi incontro preparatorio in Piazza Dante.

Ciascuno nel proprio ruolo, ciascuno nella consapevolezza dell’alto mandato istituzionale per la tutela, valorizzazione e sviluppo del “bene comune”. È su queste basi che poggia il dialogo fra la Provincia autonoma di Trento e la Federazione trentina della cooperazione che prenderà forma concreta in un nuovo protocollo di collaborazione che dovrà recepire le indicazioni attese dal vertice già programmato il prossimo 24 maggio fra la Giunta provinciale ed il consiglio di amministrazione della cooperazione.

Un primo incontro per impostare il metodo da seguire in vista dell’appuntamento c’è stato stamani in Provincia a Trento dove il presidente, accompagnato da quasi tutta la Giunta provinciale, ha incontrato la presidente Marina Mattarei ed i vicepresidenti Italo Monfredini (sociale), Germano Preghenella (vice vicario – lavoro e servizi), Marco Misconel (credito), Michele Odorizzi (settore agricolo), Walter Facchinelli (consumo).
Presenti anche il direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti e quello della Cooperazione, Alessandro Ceschi.

“Abbiamo in più occasione espresso la volontà di interloquire con la cooperazione che rappresenta una ricchezza per il Trentino – ha esordito il presidente della Provincia – non solo in termini economici ma anche identitari, storici e valoriali. L’ottica è quindi quella di lavorare insieme per condividere quanto più possibile programmi ed obiettivi, in primis quello di valorizzare le peculiarità dei territori”. “Sulla base di questo reciproco riconoscimento istituzionale – ha aggiunto la presidente Mattarei – lavoreremo consapevoli della responsabilità che ci invita a condividere contenuti e programmi in un’ottica di co-protagonismo. Sappiamo tutti che dobbiamo presidiare una stagione estremamente complessa, ma vogliamo continuare ad essere attori di sviluppo di questo territorio”.