PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Giornata dell'Autonomia (5/9/2019)

- video Tv integrale -

Premesso che: più articoli del quotidiano online “il Dolomiti” del 6 e 7 luglio 2019 hanno rivelato che quella di Trento è risultata essere l’unica Regione o Provincia autonoma d’Italia a non ottenere i finanziamenti statali per la mitigazione del dissesto idrogeologico, nonostante il ministero avesse già stanziato 5.192.303,43 euro anche per il Trentino nell’ambito del Piano nazionale per la mitigazione del dissesto idrogeologico – Piano stralcio 2019;
il mancato stanziamento dei fondi pare è da ricondurre alla richiesta di proroga al ministero da parte della Provincia in attesa della riprogrammazione degli interventi dopo la tempesta Vaia, secondo un comunicato dell’ufficio stampa della Provincia;
il Ministero competente non avrebbe risposto alla richiesta di proroga e anzi ha ufficializzato le assegnazioni a Regioni e Province autonome: il Trentino è così rimasto l’unico territorio senza fondi statali destinati per la mitigazione del dissesto idrogeologico;

SI INTERROGA IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA PER SAPERE:

quale sia la ragione della richiesta di proroga al ministro dell’ambiente e perché non si sia riusciti a completare la revisione della programmazione degli interventi post Vaia in tempo per l’assegnazione dei finanziamenti statali per la mitigazione del dissesto idrogeologico, come hanno fatto tutte le Regioni d’Italia e la Provincia Autonoma di Bolzano;
se non ritenga che vada intrapresa un’azione di dialogo migliore, più intensa, più frequente, più coordinata, più efficace con i ministeri, al fine di non perdere finanziamenti preziosi;
se abbia intenzione di procedere ad una migliore programmazione e gestione dei rapporti con il governo nazionale al fine di evitare il ripetersi di simili “inconvenienti” che possono danneggiare le risorse dell’autonomia provinciale trentina.

*

Paolo Ghezzi

Lucia Coppola

consiglieri provinciali Futura 2018