News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

COPPOLA (EUROPA VERDE) – INTERROGAZIONE * RIPARTENZA ANNO SCOLASTICO: « VERRANNO ATTIVATI TEST SALIVARI O TAMPONI PER EVITARE IL PIÙ POSSIBILE LA TRASMISSIONE DEL VIRUS? »

Scritto da
15.50 - mercoledì 07 luglio 2021

Mancano due mesi alla ripresa delle lezioni e ci ritroviamo di nuovo alle prese con le incognite riguardanti le modalità della ripartenza delle scuole. L’ allarme diffuso sulla variante Delta fa supporre che distanziamento e dispositivi di protezione continueranno a essere la norma. La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) ha lanciato un allarme: «I dati di alcune nazioni europee mostrano un incremento significativo dei casi da variante Delta, soprattutto in età pediatrica e adolescenziale. In queste condizioni, alla riapertura delle scuole, la variante Delta sarà libera di infettare migliaia di alunni, la stragrande maggioranza dei quali è suscettibile al virus”.

Ma non solo. Non sappiamo ancora come saranno organizzate le classi, se ci saranno spazi sufficienti per accogliere classi più numerose, in quanto saranno ripristinate quelle antecedenti al Covid; non sappiamo se ci sarà personale docente e ausiliario per gestire gli annunciati “piccoli gruppi”; non sappiamo neppure se il personale tecnico e amministrativo sarà sufficiente.
Non è neppure noto come saranno organizzati i trasporti pubblici e se verranno effettuati tamponi e test salivari agli alunni e al personale scolastico.
Il mondo scolastico, genitori e studenti attendono dunque disposizioni precise, necessariamente condivise, per affrontare il nuovo anno scolastico con maggiore serenità e in sicurezza.

 

*

Tutto ciò premesso interrogo il Presidente della Provincia di Trento per sapere:

come ci si sta attivando per la ripartenza del prossimo anno scolastico, in modo da farsi trovare pronti con regole il più possibile certe, condivise, scongiurando le problematiche che si sono verificate nell’ultimo anno;

se verranno attivati test salivari o tamponi per gli alunni e il personale scolastico per evitare il più possibile la trasmissione del virus;

come si intende affrontare il problema della carenza di organico che si paleserà ad inizio anno scolastico;

come intende rispondere agli insegnanti che da quattro anni attendono il rinnovo del contratto;

come si intende affrontare il problema del precariato nella scuola, che non si risolve certamente con l’immissione in ruolo periodicamente di un esiguo numero di insegnanti;

se il servizio di trasporto pubblico scolastico sarà organizzato come lo scorso anno o si pensa ad un possibile potenziamento.

 

*

Cons. Lucia Coppola

consigliera provinciale/regionale
Gruppo Misto/Europa Verde

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.