PAT * SICUREZZA: AI CORPI INTERCOMUNALI DI POLIZIA LOCALE ASSEGNATI PER IL 2018 QUASI 6 MLN

Sicurezza: finanziamenti, formazione e nuovi criteri. Oggi la Giunta provinciale ha assegnato ai corpi intercomunali di polizia locale le risorse per il 2018, per un totale di quasi 6 milioni di euro. Sempre nella seduta odierna sono stati stanziati 99.907 euro per il consolidamento del Progetto di sicurezza urbana per la prevenzione ed il presidio del territorio del Comune di Trento.

In tema di formazione è stato approvato il programma e assegnati 232.500 euro al Consorzio dei comuni trentini per l’organizzazione dei corsi. Infine, per favorire il rafforzamento delle attività di prevenzione e controllo del territorio, la Giunta provinciale ha definito i criteri per l’individuazione delle aree del territorio provinciale più interessate da fenomeni di degrado urbano ed i criteri per il finanziamento ai comuni di progetti di sicurezza urbana.

 

*

Fondo specifici servizi comunali per la polizia locale
Sono state assegnate ai corpi intercomunali di polizia locale le risorse per il 2018, per un totale di quasi 6 milioni di euro. Nello specifico: 85.489 euro al corpo intercomunale di Fiemme, 620.173 euro al corpo intercomunale Rotaliana Konisberg, 406.953 al corpo intercomunale della Bassa Val di Non, 133.489 al corpo intercomunale Alta Val di Non, 497.600 al corpo intercomunale Alto Garda e Ledro, 300.676 al corpo intercomunale delle Giudicarie, 182.000 al corpo intercomunale della Valle del Chiese, 733.840 al corpo intercomunale di Rovereto e Valli del Leno, 84.800 euro al corpo intercomunale di Ala e Avio, 222.640 al corpo intercomunale di Mori, Brentonico, Ronzo Chienis, 163.740 al corpo intercomunale dell’Alta Vallagarina, 1.084.773 al corpo intercomunale di Trento-Monte Bondone, 761.983 al corpo intercomunale dell’Alta Valsugana, 502.005 al corpo intercomunale della Bassa Valsugana e Tesino e 140.042 al corpo intercomunale di Primiero.

 

*

Progetti di sicurezza urbana
Per favorire il rafforzamento delle attività di prevenzione e controllo del territorio oggi la Giunta provinciale ha definito i criteri per l’individuazione delle aree del territorio provinciale più interessate da fenomeni di degrado urbano ed i criteri per il finanziamento ai comuni di progetti di sicurezza urbana. I progetti, della durata massima di 2 anni, dovranno riguardare la realizzazione di attività finalizzate al potenziamento delle condizioni di sicurezza urbana, al miglioramento delle attività di presidio del territorio e al rafforzamento della coesione sociale di aree del territorio comunale interessate da fenomeni di degrado definiti nel rispetto degli indicatori precedenti.

Tali progetti di sicurezza urbana hanno una durata limitata nel tempo e, arrivati alla loro conclusione, può verificarsi che, nel caso in cui le esigenze per le quali sono stati avviati non siano da ritenersi transitorie e contingenti, si determini la necessità di dare continuità alle attività dagli stessi previste. Per questo lo scorso 4 giugno la Provincia e il CAL hanno sottoscritto un accordo che prevede che una quota del Fondo specifici servizi comunali sia destinata al consolidamento dei progetti sicurezza urbana per la prevenzione e il presidio del territorio.

Sempre oggi la Giunta ha infatti stanziato 99.907 euro per il consolidamento del Progetto di sicurezza urbana per la prevenzione ed il presidio del territorio del Comune di Trento.

 

*

Formazione obbligatoria
Per garantire al personale addetto al servizio di polizia locale un’adeguata e aggiornata preparazione la Provincia autonoma di Trento promuove e finanzia corsi di aggiornamento e di specializzazione. I corsi sono organizzati dal Consorzio dei comuni trentini, il loro costo è di 232.500 euro.

 

*

Il programma per la formazione obbligatoria del personale di polizia locale per il 2018 prevede: corso base teorico-pratico per il personale neoassunto; formazione teorico-pratica per il personale che svolge servizio notturno; corso di mantenimento per l’utilizzo delle armi; corso pratico all’utilizzo dei mezzi di coazione fisica; corso pratico di difesa personale per il personale che svolge servizio notturno; corso di aggiornamento teorico-pratico per il personale che svolge servizio notturno; patente di servizio; corso base per l’attribuzione della qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria e corso di aggiornamento per ufficiale di polizia giudiziaria.