POLIZIA DI STATO – TRENTO * OPERAZIONE TRENI SICURI: ” IN SERVIZIO 10 OPERATORI E CONTROLLATO 121 PERSONE “

Nell’ambito di attività di prevenzione e repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, con l’operazione treni sicuri, il Questore di Trento Massimo D’Ambrosio e quello di Bolzano Giuseppe Racca, hanno voluto dare un forte segnale della presenza della Polizia di Stato anche sui convogli delle ferrovie dello Stato che interessano la tratta Trento – Bolzano.

A tal fine nel pomeriggio di ieri, unitamente a personale della Questura di Bolzano, della Polizia Ferroviaria e della Guardia di Finanza trentina, sono stati organizzati dei mirati servizi di controllo e pattugliamento dei convogli partiti da Bolzano verso Trento e viceversa.

Il servizio si è sviluppato con l’impiego di più unità cinofile che hanno operato in due distinti gruppi sulla tratta ferroviaria di entrambe le direzioni, che hanno percorso l’intero treno partendo dalle relative estremità. L’attività ha comportato l’impiego di complessivi 10 operatori per tratta ed ha portato al controllo di complessive 121 persone e al rinvenimento di esigua sostanza stupefacente, verosimilmente abbandonata dal possessore tra i sedili di un convoglio.

L’apparente disagio causato dalla presenza dei cani antidroga e dal personale operante in spazi relativamente ristretti, si è rilevato al contrario un momento di vicinanza con i passeggeri che hanno apprezzato l’attività svolta spronando gli operatori ad eseguire ulteriori controlli, poiché consapevoli della condizione di sicurezza che le forze di Polizia garantiscono anche con la loro mera presenza. Il Questore di Trento Massimo D’Ambrosio.