MELAVERDE * CANALE 5: DOMENICA 22 APRILE EDOARDO RASPELLI SI SPOSTERÀ DALLE COSTE ADRIATICHE FINO ALLE MONTAGNE DELL’APPENNINO UMBRO MARCHIGIANO

Edoardo Raspelli ci porta ancora a Badoere, in provincia di Treviso, dove si coltiva un asparago a Indicazione Geografica Protetta. Un asparago particolarmente tenero e dolce, che può essere verde oppure bianco.

Si tratta della stessa varietà, ma il diverso colore è dato dal sistema di coltivazione adottato, in luce per il verde, al buio per il bianco. Assisteremo alla fase molto delicata della raccolta, operazione diversa a seconda che si tratti di asparago verde o bianco. Anche in cucina le due tipologie possono trovare soluzioni ed abbinamenti diversi.

Dal campo alla tavola, tutta la storia dell’asparago, ortaggio conosciuto già 2000 anni fa e da sempre considerato utile per la nostra salute. Un esperto di nutrizione spiegherà quali sono le doti benefiche dell’asparago, quando, come e soprattutto perché consumarlo. E poi si parlerà del territorio all’interno del quale si coltiva l’asparago IGP di Badoere,un Parco Regionale Naturale all’interno del quale scorre il più grande fiume da risorgiva d’Europa: il Sile.

 

*

ORE 11.50- MELAVERDE Prima Visione: pesca allevamenti e formaggi nelle Fattorie Marchigiane

Avete mai fatto caso che le Marche sono l’unica regione italiana con il nome ” al plurale”? Questa caratteristica unica del nome, ci fa capire che ci troviamo in un territorio che per la sua conformazione, ma soprattutto per ragioni storiche, da sempre è caratterizzato da una grande diversità, che si ritrova poi nelle tante tradizioni che sono alla base della sua economia agricola.

Si passa dalle coste adriatiche, dove la pesca è ancora una voce importante, alle colline dell’entroterra, fino alle montagne dell’appennino Umbro Marchigiano, dove fioriscono tante attività di allevamento e agricoltura. Tante anime diverse che danno vita a tanti prodotti diversi; le Marche sono una delle regioni italiane con più prodotti tradizionali riconosciuti.

In questa puntata di Melaverde si partirà dal mare, con i suoi tipici trabucchi da pesca, per andare poi a scoprire le realtà agricole dell’entroterra, con allevamenti di vacche di razza Marchigiana, stalle con vacche da latte e pecore con il latte delle quali si producono formaggi che hanno ottenuto la Dop europea, come la Casciotta di Urbino e il Formaggio di Fossa di Sogliano