News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

RSU – TRENTINO DIGITALE * PREMI DI PRODUZIONE: DECARLI, « CONDANNATA L’AZIENDA TRENTINO DIGITALE SPA AL PAGAMENTO DEGLI ANNI 2015/2016, DAVANTI AL GIUDICE DEL LAVORO GIORGIO FLAIM »

Scritto da
15.24 - venerdì 04 ottobre 2019

Si è conclusa, giovedì 3 ottobre, con la condanna dell’Azienda, Trentino Digitale S.p.A. davanti al Giudice del Lavoro dott. Giorgio Flaim, al pagamento dei Premi di Produzione per gli anni 2015/2016.

Una vertenza che si trascinava da anni, promossa da due componenti della RSU di Trentino Network, Marcello Decarli e Giulio Francomanno, costretti a farlo senza nessun aiuto delle sigle sindacali che rappresentavano al tempo, SLC-CGIL e FISTEL-CISL, per evidenti aderenze dei Segretari di categoria con la vecchia Giunta Provinciale.

I dipendenti avevano dovuto pagare di tasca propria, appunto con la perdita dei premi, gli errori dell’allora Presidente di Trentino Network, dott. Alessandro Zorer, il quale non seguiva le Direttive e le Delibere della Provincia Autonoma di Trento.

Rimane, dopo l’euforia iniziale, l’amaro in bocca di chi ha dovuto trascinare un‘Azienda Pubblica in giudizio per veder riconoscere i propri diritti.

Il dott. Alessandro Zorer, che nel 2012 aveva ereditato un’Azienda in pieno sviluppo, motivata ed efficiente, si lascia alle spalle, dopo 7 anni di sua presidenza, un’Azienda con molte problematiche ormai divenute critiche e che richiedono soluzioni improrogabili.

La nomina del dott. Sergio Mancuso del 2015, ora ex-Presidente di Trentino Digitale, aggravata da una personale incapacità di ascolto mai vista in chi è chiamato a guidare Aziende di proprietà pubblica, ha acuito le problematiche suddette.

I due ex-Presidenti lasciano una situazione pesantissima a chi è subentrato alla guida dell’Azienda, molte altre problematiche sono in attesa di risoluzione o si attende il corso dei vari procedimenti giudiziari aperti.

La scelta coraggiosa attuata dalla nuova Giunta, con l’invito all’ex Presidente di farsi da parte e la conseguente nomina del dott. Roberto Soj a Presidente di Trentino Digitale, pone le basi per dare una nuova mission ed organizzazione all’Azienda, in modo da cominciare a dare risposta e soluzione agli annosi problemi accumulatisi, fra i quali la mancata erogazione del premio di produzione 2018, l’inquadramento discriminatorio del personale con disabilità, oltre a varie altre questioni inerenti la salute e sicurezza dei lavoratori.

Come lavoratori non abbiamo solo rivendicazioni da portare al tavolo ma soprattutto la voglia di incidere nella riorganizzazione, scongiurando la possibilità che i soliti “noti” vadano ancora a ricoprire posizioni apicali in linea con le decisioni delle Presidenze passate, continuando a fare danni.

Condizione necessaria per il futuro di Trentino Digitale è una scelta di discontinuità, che, con una nuova mission ed una rinnovata squadra, torni ad essere concretamente al servizio dei cittadini.

 

*

Marcello Decarli e Giulio Francomanno Trentino Digitale

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.