PAT * MANOSCRITTO 308: FRA MINIATURE, STORIA E RESTAURI, IL 22 FEBBRAIO RIPRENDONO GLI INCONTRI DEL GIOVEDÌ IN ARCHIVIO PROVINCIALE

Il 22 febbraio alle 17 riprendono gli incontri del giovedì in Archivio provinciale. Il manoscritto 308: fra miniature, storia e restauri.

Riprendono gli “Incontri del giovedì in Archivio provinciale”: il 22 febbraio alle 17, presso l’Archivio, a Trento in via Maestri del Lavoro n. 24, III piano, è in programma l’appuntamento “Il ms. 308 della Fondazione Biblioteca S. Bernardino: fra miniature, storia e restauri”. A svelare i segreti del restauro del manoscritto 308 – dove sono trascritti i testi del Kalendarium, del Missale e della Benedictiones – saranno Ester Manganotti e Antonella Conte (Soprintendenza per i Beni culturali).

L’iniziativa è riconosciuta ai fini dell’aggiornamento docenti, info e contatti: , tel. 0461 499709.

Quello di giovedì è il primo primo degli incontri organizzati dall’Archivio provinciale di Trento per il 2018. Il ciclo di appuntamenti dedicati al patrimonio archivistico, bibliografico e toponomastico del Trentino si aprirà sul tema del restauro. L’Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale della Soprintendenza per i beni culturali di Trento ospita, infatti, un laboratorio di eccellenza che, dal 1982, opera come centro di studio, intervento e consulenza per la conservazione dei beni documentari e bibliografici trentini.

Durante l’appuntamento le restauratrici Ester Manganotti e Antonella Conte illustreranno le fasi dell’intervento che ha interessato il manoscritto 308 della biblioteca della Fondazione S. Bernardino di Trento

Il codice membranaceo fu eseguito nel 1493 per l’Abbazia cistercense di Rein, posta in Austria vicino alla città di Graz. Nel 1770 il barone de Crosina lo donò al convento dei padri Francescani di Trento.

Il restauro conservativo realizzato di recente ha restituito il volume al suo aspetto originario, ricco di informazioni sui suoi materiali e tecniche costruttive, di cui verrà dato conto con l’ausilio di immagini assolutamente inedite.