VIDEONEWS & sponsored

(in )

RIFORMA STATUTO PAT – FALCON * ” IL DOCUMENTO CONCLUSIVO SI COMPONE DI DIECI ÀMBITI TEMATICI “

Consegna del documento conclusivo elaborato dalla Consulta ai presidenti Dorigatti e Rossi. Venerdì 4 maggio, alle 17, il presidente della Consulta, Giandomenico Falcon, consegnerà il documento conclusivo con le proposte per la riforma dello Statuto di autonomia al presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti e al presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, a siglare il compimento dei lavori della Consulta.

Il documento conclusivo è stato approvato all’unanimità dalla Consulta per lo Statuto speciale per il Trentino-Alto Adige/Südtirol il 26 marzo scorso, dopo una fase partecipativa di sei mesi, l’analisi di tutti i contributi raccolti e ulteriori approfondimenti degli ambiti tematici. Il documento conclusivo si compone ora di dieci ambiti tematici, con un titolo che ne indica il contenuto.

AMBITI TEMATICI

I. Perché un’autonomia speciale? I fondamenti dell’autonomia speciale
II. Autonomia e collaborazione. Province autonome e Regione: ruoli, funzioni e rapporti
III. Convivere nella diversità. Le minoranze linguistiche
IV. Autonomia locale e sussidiarietà. Comuni, forme associative e rappresentanza
V. Cittadinanza responsabile e buona amministrazione. Democrazia diretta, partecipazione dei cittadini, sussidiarietà e buona amministrazione
VI. Organizzazione istituzionale. Statuto e legge statutaria
VII. Competenze autonome. Ambiti e strumenti
VIII. Risorse finanziarie e responsabilità. Risorse e vincoli finanziari
IX. Autonomia e integrazione. Partecipazione alle decisioni dello Stato e dell’Unione europea
X. L’evoluzione della specialità. Norme di attuazione, garanzie e modifiche dello Statuto

Il documento conclusivo individua aspirazioni e suggerisce possibili modi per soddisfarle, con una riflessione che è il frutto non solo di politici o di esperti, ma dell’elaborazione e della condivisione da parte di un organismo rappresentativo delle diverse componenti della comunità provinciale, a confronto con una fase di partecipazione ampia ed estesa. L’approvazione unanime del documento conferma l’unità d’intenti, pur nelle diverse posizioni via via assunte, della Consulta.

Con l’approvazione del documento conclusivo e la sua consegna al presidente della Provincia e al presidente del Consiglio provinciale, come previsto dalla legge, la Consulta per lo Statuto speciale per il Trentino-Alto Adige/Südtirol conclude i propri lavori. L’augurio è che le idee contenute in questo documento possano risultare utili alla comunità provinciale e alla società trentina.

Alla cerimonia – che si terrà in Sala Depero, Palazzo della Provincia, alle 17 – sono stati invitati tutti i sindaci dei Comuni trentini, i presidenti delle Comunità di Valle, i consiglieri provinciali di Trento e di Bolzano, i consiglieri regionali, i componenti della Consulta, la presidenza della Convenzione di Bolzano, i parlamentari trentini e altoatesini.

Il documento conclusivo, sia in sintesi sia nella forma completa, sarà disponibile online da venerdì 4 maggio sul sito www.riformastatuto.tn.it