VIDEONEWS & sponsored

(in )

ZENI (PD) – (FACEBOOK) * RUOLI ISTITUZIONALI « CONFIDIAMO CHE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE RICHIAMERÀ LA GIUNTA E CONSIGLIERI »

Il rispetto delle istituzioni dovrebbe essere la base condivisa che consente alla politica di confrontarsi senza che le tensioni prevalgano sul dialogo.
Questo rispetto delle istituzioni è costantemente messo in discussione, con atteggiamenti all’apparenza secondari, ma che modificano prassi consolidate da decenni.

L’ultimo esempio lo si può riscontrare nelle fotografie sotto riportate.

La nuova maggioranza provinciale caratterizza la sua politica con il presenzialismo a tutti gli eventi.

Così tanto che gli Assessori, quando non possono partecipare direttamente ad eventi ai quali sono stati invitati, hanno preso la bizzarra abitudine di farsi sostituire dai Consiglieri del loro stesso Partito, introducendo una novità nel panorama della rappresentanza istituzionale e ricevendo la gratitudine dei Consiglieri coinvolti, attraverso messaggi, foto e video postati sui social.

Forse gli altri Consiglieri di maggioranza, quelli cioè esclusi da questo carosello mediatico, non saranno così felici, ma, pazientando un po’ potrebbe toccare in futuro anche a loro, perché un’apparizione istituzionale “in rappresentanza di….” non si nega a nessuno.

Pur apprezzando la lodevole generosità con la quale certi Assessori delegano “motu proprio” la funzione di rappresentare il proprio Assessorato e quindi la Giunta provinciale ad alcuni amici Consiglieri, confondendo facilmente i diversi ruoli che sono invece ben distinti normativamente ed istituzionalmente, vien da chiedersi come faranno i Consiglieri delegati a prendere eventuali impegni o a fare promesse o ad impegnarsi in soluzioni tecniche su questioni nelle quali non hanno nessuna competenza, perché sono appunto di competenza della Giunta provinciale che è il potere esecutivo.

I soggetti del potere legislativo surrogano quelli del potere esecutivo, in una confusione che disorienta e preoccupa per la leggerezza con la quale viene perseguita.

È ben vero che oggi è “giovedi grasso”, ma certe scelte sono qualcosa di più di un riuscito scherzo.

Confidiamo che il Presidente del Consiglio Provinciale, nel suo ruolo di Garante delle Istituzioni, richiamerà giunta e consiglieri al rispetto dei propri ruoli..