News immediate,
non mediate!
Categoria news:
TV - RADIO - WEB - PRESS

RAI 1 – “LINEA VERDE ESTATE – SPECIALE CAMMINI” * «IL CAMMINO DI SAN BENEDETTO, DA NORCIA A MONTECASSINO (6/7 ORE 12.25)»

Scritto da
17.41 - venerdì 5 luglio 2024

Lo “Speciale Cammini” che entra nella programmazione estiva di “Linea Verde Sentieri”, in onda sabato 6 luglio alle 12.25 su Rai1, si arricchisce di un quarto e quanto mai significativo capitolo nel nome di un altro pilastro della Cristianità: San Benedetto da Norcia. Camminando per 330 chilometri per 16 tappe,Lino Zani e Giulia Capocchi andranno da Norcia a Montecassino, attraversando due regioni, Umbria e Lazio, e una infinità di luoghi, incontri, persone, occasioni di riflessione, momenti di spiritualità, per condividere con un pubblico, la scoperta lenta dei sentieri dei borghi, degli scenari naturalistici e dei siti storici. Si parte da Norcia, dove San Benedetto nacque nel 480, nello stesso momento in cui l’Impero Romano stava cadendo sotto i colpi delle invasioni barbariche: la fine di Roma portò il giovane Benedetto a cercare risposte all’esigenza di un nuovo ordine morale e religioso nel silenzio e nella preghiera nei boschi dell’Alta Valle dell’Aniene, luoghi testimoni della crescita di una organizzazione benedettina che faceva sì che i monasteri fossero non solo centri di vita religiosa, ma anche di vita economica e culturale.

La “Regola”, racchiusa nelle due parole “Ora et Labora”, prendeva così forma tra gli Eremi di Vicovaro, il Sacro Speco di Subiaco, fino all’Abbazia di Montecassino dove morì, in un anno compreso tra il 543 ed il 555 dopo Cristo. Tutti punti che Lino e Giulia attraverseranno cogliendo anche l’occasione di arricchire il cammino con la conoscenza delle altre singole tappe: Leonessa, famosa per la grande qualità delle sue patate; Monteleone di Spoleto che vanta nel suo territorio il ritrovamento di una biga perfettamente conservata del 700 a. C.; Jenne, lungo il corso dell’Aniene, dove conosceremo un piatto tipico della zona, gli “Ndremmappi di Jenne”. E poi, timbro dopo timbro, credenziale dopo credenziale, Trevi nel Lazio, Collepardo con la Certosa di Trisulti, e uno spettacolo della natura tra i più straordinari d’Europa, la dolina di Pozzo d’Antullo: 60 metri di profondità per un diametro di 300, creatasi due milioni e mezzo di anni fa.

Infine, Isola del Liri, con la sua cascata grande che compie un salto di 27 metri nel centro della cittadina, famosa fino ai primi del ‘900 per le sue cartiere; Roccasecca che ha dato i natali al celebre flautista Severino Gazzelloni, fino alla tappa conclusiva di uno dei cammini religiosi e non solo più belli d’Europa: l’Abbazia di Montecassino, il secondo monastero più antico d’ Italia dopo quello di Santa Scolastica a Subiaco. La regia è di Dario Migliardi

Categoria news:
TV - RADIO - WEB - PRESS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.