News immediate,
non mediate!
Categoria news:
TV - RADIO - WEB - PRESS

RAI 1 – “LINEA VERDE ESTATE” * «COMINCIA CON UNA TAPPA DA TRAPANI A SELINUNTE IL VIAGGIO IN SICILIA (7/7 ORE 12.20)»

Scritto da
17.34 - venerdì 5 luglio 2024

Comincia con una tappa da Trapani a Selinunte il viaggio in Sicilia di “Linea Verde Estate” con Angela Rafanelli e Peppone Calabrese, in onda domenica 7 luglio alle 12.20 su Rai 1.I conduttori arrivano a bordo di un veliero nel porto Trapani, un approdo naturale che si allunga verso il mare. Si prosegue per Gibellina per ammirare il Cretto di Alberto Burri, la più grande opere d’arte ambientale al mondo, ricordo del terremoto che il 15 gennaio del 1968 devastò la Valle del Belice. A Castelvetrano, invece, uno dei mugnai più appassionati della Sicilia e forse di tutta l’Italia, parla del recupero dei grani antichi siciliani e della filiera del pane nero. A Salemi, in primo piano, un allevamento di pecore di razza Valle del Belice, incrocio locale che molto bene si adatta a questi luoghi e al clima caldo. E ancora, obiettivo sulla città degli Dei, l’antica Selinunte, l’insediamento greco più a occidente della Sicilia, fondato dai coloni di Megara Iblea tra il 650 e 627 a.c..

In località Risinata, a Sambuca di Sicilia, si racconta, invece, l’eccezionale ritrovamento di un palmento rupestre fenicio-greco, a testimonianza che in questi luoghi, 2500 anni fa, si coltivava la vite e si produceva il vino che, oggi, continua a essere prodotto con una spinta fortemente ecologica in armonia con l’ambiente. Il fascino delle contaminazioni del Mediterraneo si ritrova anche nel legame con la cultura araba, nella Casba di Mazara del Vallo. Per il gran finale si torna a Trapani, tra le emozioni condivise di un viaggio giunto al termine.

Categoria news:
TV - RADIO - WEB - PRESS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.