News immediate,
non mediate!
Categoria news:
TV - RADIO - WEB - PRESS

J-AX WILLY L’ORBO * CASO AMANDA KNOX * « IL 4-11-18 AGOSTO ON AIR LE PUNTATE STAGIONE DI “NON APRITE QUELLA PODCAST”, DEDICATE AI RETROSCENA DELL’OMICIDIO DI MEREDITH KERCHER »

Scritto da
11.12 - giovedì 04 agosto 2022

Si conclude questa felice seconda stagione di “Non Aprite quella Podcast”, prodotto dall’officina creativa di J-Ax Willy L’Orbo in collaborazione con Spotify Studios. Gli ultimi tre episodi della serie true crime ideata da Ax con Matteo Lenardon, affrontano uno dei processi mediatici più noti del nostro Paese, “Il caso Amanda Knox” sull’omicidio avvenuto a Perugia nel 2007 della studentessa inglese Meredith Kercher.

Gli indagati principali sono Amanda Knox (coinquilina di Meredith) e il suo fidanzato, Raffaele Sollecito. I due affrontano un lungo procedimento giudiziario e vengono incarcerati per un totale di 4 anni e assolti definitivamente in Cassazione nel 2015.

Il racconto di NAQP approfondisce -attraverso alcune pubblicazioni inedite in Italia- come il delitto della 21enne, trovata assassinata nella sua stanza, è stato fin da subito dipinto dai media in modo distorto. Solo successivamente e’ stato dichiarato colpevole l’ivoriano con diversi precedenti penali Rudy Guede. L’episodio uscito oggi “Il Caso Amanda Knox – L’omicidio” spiega il contesto in cui è avvenuto il crimine, la vita dei protagonisti coinvolti nella vicenda e ripercorre tutti i fatti principali che precedono la sera dell’omicidio di Meredith (1-11- 2007). La seconda parte “Il Caso Amanda Knox – Le indagini” (disponibile da giovedì 11 agosto) affronta l’inchiesta svolta dalla polizia e dalla scientifica e tutte le problematiche rilevate durante le investigazioni: Interrogatori non registrati, assenza di legali, affossamento di prove, indagini basate quasi unicamente sull’analisi psicologica cognitivo comportamentale anziché sulle evidenze scientifiche.

Infine “Il Caso Amanda Knox – Il processo” (on air giovedì 18 agosto) – descrive il complesso iter giudiziario che Amanda e Raffaele devono affrontare per dimostrare la loro estraneità ai fatti. A riprova degli errori degli inquirenti, nel 2019, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia per “violazione dei diritti della difesa” rilevando, su ricorso di Amanda Knox, l’assenza di legali e interpreti durante gli interrogatori.

Nota: il podcast si è avvalso dell’ausilio di due libri “When innocence doesn’t matter” di Ron Hendry e “La strega di Perugia” di Mario Spezi e Douglas Preston e dell’intervista di Paul Ciolino al Commissario di polizia Fabio Giobbi.

Categoria news:
TV - RADIO - WEB - PRESS

I commenti sono chiusi.