News immediate,
non mediate!
Categoria news:
SPORT

TRENTINO VOLLEY * CHAMPIONS LEAGUE: « CON IL FENERBAHCE LA PRIMA VITTORIA STAGIONALE NELLA “POOL E“, CONVINCENTE 3-0 ALLA BLM GROUP ARENA »

Scritto da
08.11 - venerdì 17 dicembre 2021

Il ritorno alla BLM Group Arena per una partita ufficiale, circostanza che mancava dallo scorso 18 novembre, consegna alla Trentino Itas i primi tre punti stagionali della sua corsa in 2022 CEV Champions League. Ieri sera, di fronte ai propri tifosi, la formazione gialloblù ha infatti rotto il ghiaccio nella Pool E, trovando la vittoria per 3-0 sui turchi del Fenerbahce HDI Istanbul nel secondo impegno della Pool E.

Un risultato necessario per rilanciare le ambizioni di qualificazione ai quarti di finale e riprendere il discorso interrotto fra le mura amiche quasi un mese fa con il successo per 3-1 su Piacenza. Nonostante la recente trasferta transoceanica alle spalle, la formazione di Angelo Lorenzetti non ha tentennato nell’imporre il proprio gioco, come ha dimostrato ampiamente nel primo e nel terzo set: anche quando c’è stato da faticare di più, come nella seconda frazione, ha dimostrato di avere qualità ed armi per risalire la china rispetto ad un punteggio difficile come il 17-21. In quella occasione, fondamentale la striscia al servizio di Matey Kaziyski, condita anche da due ace, e l’efficacia a rete di Daniele Lavia. Il martello calabrese, schierato ancora come finto opposto, si è rivelato un terminale preziosissimo per indirizzare l’intera posta nel carniere trentino, firmando anche due battute punto e sei muri vincenti fra i 19 palloni messi a terra. Ennesima conferma ad alti livelli, poi, per Michieletto (12 punti e 3 ace) e Sbertoli, sempre più disinvolto in regia ogni giorno che passa.

La cronaca del match. La Trentino Itas si ripresenta nell’impianto amico schierando lo starting six visto sempre in campo in Brasile, per il Mondiale per Club 2021: Sbertoli in regia, Lavia opposto, Kaziyski e Michieletto schiacciatori, Lisinac e Podrascanin al centro, Zenger libero. Il Fenerbahce risponde con Kaya al palleggio, Toy opposto, Louati e Hidalgo Oliva in banda, Sikar e Tumer centrali, Mert libero. L’avvio è molto intenso; i padroni di casa provano subito a scappare con Lisinac (3-1), ma vengono raggiunti in fretta dagli ospiti (4-4); l’ace di Hidalgo Oliva, immediatamente molto in palla, garantisce il primo vantaggio ai turchi (5-6), ma Michieletto mette subito le cose a posto (7-7), ben supportato da Lavia (10-8). Le battute di Tumer, condite anche da un ace, offrono un nuovo spunto al Fenerbahce, che pareggia i conti sul 13-13. E’ di nuovo il giovane martello mancino a creare un nuovo break, dopo una spettacolare azione difensiva gialloblù (15-13); in seguito la Trentino Itas aumenta ancora i giri del proprio motore (18-15 e 20-16, doppio time out Castellani) grazie a maggior determinazione in seconda linea. Il finale di parziale è quindi controllato con attenzione dalla squadra di Lorenzetti (22-18), che vanno al cambio di campo sul 25-21.

Il Fenerbahce prova a replicare nel secondo set; è ancora Hidalgo Oliva a spingere i suoi avanti (6-8) a suon di servizi potenti, capitalizzati poi da Toy. Michieletto con un ace pareggia i conti in fretta (9-9), ma successivamente proprio da un suo successivo errore in attacco nasce un nuovo allungo turno (11-13) che Lorenzetti prova a tamponare interrompendo il gioco. Alla ripresa i gialloblù trovando subito il pareggio (14-14), approfittando di alcune sbavature nella metà campo avversaria. Ci pensa ancora una volta Hidalgo Oliva (attacco e due battute punto consecutivo) a riallargare la forbice in favore dei turchi (14-18); il tecnico trentino inserisce allora D’Heer per Podrascanin, ma l’inversione di tendenza sembra non arrivare (17-21), almeno sino a quando non ci pensa Kaziyski dai nove metri (due ace e un muro semplice di Lisinac per il 21-21) a riscrivere la storia del set. Castellani chiama due time out ma Matey e Lavia (altri due block su Toy) sono inarrestabili e guidano i compagni all’incredibile parziale di 8-1 (25-22) che consegna anche il secondo periodo ai locali.

L’onda dell’entusiasmo per la bella rimonta vincente del precedente set, fa scattare meglio la Trentino Itas dai blocchi di partenza anche nella terza frazione, in cui Lavia continua a fare la voce grossa, anche in battuta (da 5-4 a 8-4). Allo show dai nove metri si aggiunge anche Michieletto che con le sue battute guida i gialloblù sino al +10 (16-5), momento in cui nella metà campo del Fenerbahce piovono anche contrattacchi e muri vincenti. Lorenzetti offre di nuovo spazio a D’Heer, che firma subito il 19-6: partita già chiusa; anche se il finale arriva un po’ in là, sul 25-17, perché i locali abbassano un po’ la tensione.
“Siamo stati bravi a chiudere la partita in tre set, pur non giocando sempre con la giusta intensità, ma sappiamo che per ottenere la qualificazione dovremo prima sopravanzare il Fenerbahce anche ad Istanbul, e non sarà semplice, e poi avere un ranking in classifica molto alto – ha commentato l’allenatore della Trentino Itas Angelo Lorenzetti al termine del match – . Questa sera il nostro approccio è stato convinto, poi ci siamo un po’ persi nel secondo set, ma abbiamo trovato risorse per riuscire a ribaltare una situazione di punteggio non semplice. Dobbiamo porre però, in generale, più attenzione”.
I gialloblù torneranno in campo alla BLM Group Arena già domenica 19 dicembre alle ore 20.30 per il posticipo serale del tredicesimo turno di regular season SuperLega Credem Banca, da giocare contro la Top Volley Cisterna. In Champions League, invece, l’impegno più vicino in calendario è fissato per il 13 gennaio 2022: ore 20.30, sfida casalinga con i francesi del Cannes.

 

*

Di seguito il tabellino della seconda partita della Pool E della Main Phase di 2022 CEV Champions League giocata questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Trentino Itas-Fenerbahce HDI Istanbul 3-0
(25-21, 25-22, 25-17)
TRENTINO ITAS: Sbertoli 3, Kaziyski 8, Lisinac 8, Lavia 19, Michieletto 12, Podrascanin 5, Zenger (L); D’Heer 2, Cavuto 2, Pinali 1. N.e. Albergati, Sperotto, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
FENERBAHCE HDI ISTANBUL: Sikar 4, Kaya 1, Louati 11, Tumer 8, Toy 14, Hidalgo Oliva 10, Yesilbudak (L); Erden. N.e. Unver, Mart, Batur, Stanicki. All. Daniel Castellani.
ARBITRI: Twardowski di Radom (Polonia) e Nastase di Galati (Romania).
DURATA SET: 23’, 27’, 23’; tot. 1h e 14’.
NOTE: 1.290 spettatori, incasso di 11.700 euro. Trentino Itas: 10 muri, 7 ace, 10 errori in battuta, 2 errori azione, 54% in attacco, 45% (10%) in ricezione. Fenerbahce HDI Istanbul: 3 muri, 8 ace, 10 errori in battuta, 5 errori azione, 41% in attacco, 52% (16%) in ricezione. Mvp Lavia.

 

*

Foto scattate da Marco Trabalza

Categoria news:
SPORT

I commenti sono chiusi.