News immediate,
non mediate!
Categoria news:
SPORT

ITAS TRENTINO – VOLLEY * SUPERLEGA: « REGULAR SEASON CONCLUSA CON L’ININFLUENTE SCONFITTA A CISTERNA, NEI PLAY OFF NUOVA SFIDA CON PIACENZA PER I QUARTI DI FINALE »

Scritto da
20.57 - domenica 20 marzo 2022

La regular season 2021/22 SuperLega Credem Banca dell’Itas Trentino si conclude con una ininfluente sconfitta in tre set nel Lazio. Questa sera a Cisterna di Latina la formazione gialloblù ha fatto i conti con la settima battuta d’arresto in campionato; risultato che non ha pregiudicato l’ottima terza posizione già matematicamente conquistata sette giorni prima grazie al 3-2 casalingo su Milano e che, anzi, ha dimostrato come Angelo Lorenzetti possa contare su ottime alternative al tradizionale schieramento.

Priva Kaziyski, Lisinac e Podrascanin, rimasti a Trento per svolgere un programma differenziato, e con Lavia a referto ma ancora non utilizzabile, la squadra proposta in campo con un assetto inedito, giovanissimo e particolarmente italiano (età media, mai così bassa, di 22,4 anni e solo uno straniero), ha venduto cara la propria pelle, pur senza riuscire a prolungare il match almeno al quarto parziale, come forse avrebbe meritato. In particolare, nel primo e terzo set Michieletto (il migliore dei suoi e best scorer del match con 22 punti) e compagni hanno lottato a lungo alla pari contro un avversario che voleva assolutamente i tre punti per coronare il sogno di tornare a disputare i Play Off dopo cinque anni di attesa. Cisterna ha dimostrato di avere più precisione a rete e maggiori numeri a muro ed in battuta, fondamentali che hanno messo a dura prova l’Itas Trentino in particolar modo nel secondo periodo, l’unico non concluso al fotofinish. Fra i gialloblù, da sottolineare anche i 15 punti col 47% a rete di Oreste Cavuto, oggi capitano, e la prova orgogliosa di Sbertoli, a segno con due muri ed altrettanti ace, in cabina di regia. E’ dalla sua rodata idea di gioco che Trentino Volley ripartirà nei Play Off Scudetto, in cui per la seconda stagione consecutiva ci sarà spazio per la sfida con Piacenza (sesta classificata) nella serie dei quarti di finale al meglio delle tre partite che prende il via già sabato alla BLM Group Arena.

La cronaca della partita. Per l’ultimo match di regular season, Angelo Lorenzetti propone in campo un sestetto giovanissimo (22,4 anni l’età media) e che prevede un solo straniero in campo, in cui il giocatore più esperto è Oreste Cavuto (classe 1996) che veste anche i panni del capitano ed agisce in diagonale a Michieletto in posto 4. Gli altri cinque dello starting six sono Sbertoli in regia, Pinali opposto, D’Heer e il baby Dell’Osso (classe 2003) al centro, De Angelis libero. La Top Volley schierata in campo da mister Soli prevede Baranowicz al palleggio, Dirlic opposto, Maar e Rinaldi schiacciatori, Zingel e Wiltenburg al centro, Picchio libero. L’avvio è tutto nel segno di D’Heer; il centrale belga realizza subito tre punti (due a muro e uno in primo tempo) permettendo ai suoi di scappare sul 5-3. Cisterna reagisce immediatamente con Maar (7-7) e poi è lo stesso schiacciatore canadese con un ace e una successiva buona battuta a firmare il vantaggio casalingo (11-13). L’ace di Pinali pareggia i conti a quota 15; da lì in poi si procede a braccetto sino al 20-20, prima che lo stesso opposto emiliano garantisca il +2 esterno (20-22) con una ricostruzione vincente. I pontini risalgono in fretta la china, approfittando di due errori diretti di Cavuto (23-23) e mettendo in seguito anche la freccia; Trento lotta ancora, ma alla quarta palla set cede per 26-28 con un attacco di Raffaelli.

Il secondo parziale si apre nel segno dell’equilibrio (5-5 e 7-7), poi in battuta va di nuovo Raffaelli, che apre una fase di break importante dei locali (8-14), condita anche da un paio di errori diretti gialloblù. Lorenzetti sfrutta entrambi i time out a disposizione nel giro di pochi minuti, ma la tendenza non cambia (13-20), nonostante il buon ingresso di Albergati (subito a segno tre volte) al posto di Pinali. Il 2-0 interno arriva sul 19-25, con gli ospiti che si rendono protagonisti comunque di un generoso tentativo di rimonta, immediatamente contratto da Maar e Dirlic.

Nel terzo parziale l’Itas Trentino (che ha di nuovo Pinali in campo) prova a rialzare la testa, ma il suo tentativo si esaurisce sul 4-1 dopo l’ace di Sbertoli, perché poi Cisterna si scatena a muro ed in ricostruita, trovando in fretta i punti della parità con Maar e l’allungo con Raffaelli (7-10 e 10-15). Sul 10-16 (errore in attacco di Michieletto), Lorenzetti offre di nuovo spazio ad Albergati; la sua squadra non smette di lottare (17-21) e sul 20-24 annulla palle match in serie, anche grazie alla striscia di battute vincenti di Michieletto (2). Sul 23-24 è proprio un errore in battuta dello schiacciatore mancino a chiudere il discorso: 23-25 e 3-0 per i padroni di casa che così si qualificano ai Play Off Scudetto dopo cinque anni di attesa.

“Sapevamo di poter incontrare molte difficoltà nell’affrontare una partita del genere presentandoci con uno schieramento inedito e mai provato in allenamento, ma avevo chiesto alla squadra di giocare ugualmente con entusiasmo – ha commentato al termine della partita Angelo Lorenzetti – . Ci siamo riusciti nel primo e nel terzo set, perdendo il filo solo nel secondo parziale; in realtà abbiamo avuto l’occasione di vincere solo la frazione d’apertura, ma i giocatori hanno comunque venduto cara la pelle, chiudendo con orgoglio e dignità questa prima fase della stagione”.

L’Itas Trentino rientrerà a Trento nel primo pomeriggio di lunedì e da martedì inizierà a preparare l’esordio nei Play Off Scudetto; gara 1 dei quarti di finale si giocherà già sabato 26 marzo alle ore 20.30 alla BLM Group Arena, dove arriverà la Gas Sales Bluenergy Piacenza nel remake del confronto andato in scena (sempre al meglio delle tre partite) già nella scorsa stagione nella stessa fase del tabellone.

Di seguito il tabellino del match valevole per la ventiseiesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2021/22 giocato questa sera al Palazzetto dello Sport di Cisterna di Latina.

Top Volley Cisterna-Itas Trentino 3-0
(28-26, 25-19, 25-23)

TOP VOLLEY: Wiltenburg 4, Baranowicz 2, Maar 15, Zingel 7, Dirlic 11, Rinaldi 2, Picchio (L); Raffaelli 10. N.e. Saadat, Giani e Bossi. All. Fabio Soli.

ITAS TRENTINO: Dell’Osso, Sbertoli 4, Michieletto 22, D’Heer 7, Pinali 6, Cavuto 15, De Angelis (L); Sperotto, Albergati 3, Zenger, Parolari. N.e. Lavia. All. Angelo Lorenzetti.

ARBITRI: Florian di Altivole (Treviso) e Simbari di Milano.

DURATA SET: 33’, 27’, 27’; tot. 1h e 27’.

NOTE: 1.000 spettatori circa, incasso non comunicato. Top Volley: 8 muri, 2 ace, 4 errori in battuta, 7 errori azione, 50% in attacco, 48% (34%) in ricezione. Itas Trentino: 7 muri, 6 ace, 14 errori in battuta, 13 errori azione, 42% in attacco, 31% (21%) in ricezione. Mvp Maar.

 

*

Foto: Paola Libralato

Categoria news:
SPORT

I commenti sono chiusi.