News immediate,
non mediate!
Categoria news:
SPORT

ITAS TRENTINO – VOLLEY * SUPERLEGA: « LA SQUADRA DI TRENTO TRASCINA LA CUCINE LUBE SINO AL TIE BREAK NEL RECUPERO DEL 16° TURNO, I TRICOLORI VINCONO SOLO 15-13 »

Scritto da
06.34 - giovedì 03 febbraio 2022

Il recupero del 16° turno di regular season SuperLega Credem Banca costringe l’Itas Trentino a fare i conti con la prima sconfitta dell’anno solare 2022. Dopo un gennaio privo di battute d’arresto, ieri sera a Civitanova Marche la formazione gialloblù ha infatti dovuto lasciare strada alla Cucine Lube per 2-3 nel match che metteva di fronte le seconde forze del campionato.

Il rovescio, giunto al termine di una partita bellissima, equilibrata e spettacolare, vede la squadra di Lorenzetti interrompere la striscia di sette vittorie consecutive, proprio nell’impianto in cui poco più di tre mesi prima era arrivata la vittoria della Supercoppa Italiana 2021. Come in quella occasione Kaziyski e compagni hanno però sciorinato una pallavolo generosa, efficace e per lunghi tratti convincente, al cospetto di una formazione di altissimo livello come quella tricolore.

Le cose migliori i gialloblù le hanno fatte vedere nella prima metà della gara, momento in cui grazie a muro, difesa e contrattacco sono riusciti a portarsi avanti 1-0 e poi anche 2-1, prima di subire la veemente rimonta dei padroni di casa che, però per avere la meglio hanno dovuto sudare sino al 15-13 del quinto set. Nella confortante prova generale, da sottolineare i 18 punti di Kaziyski (col 49% in attacco), i 17 di Michieletto, i 16 di Lavia (col 56%) ed il consistente apporto della coppia centrale Podrascanin-Lisinac (23 punti in due, con 7 muri, un ace e percentuali alte in primo tempo).

La cronaca della partita. L’Itas Trentino si ripresenta all’Eurosuole Forum a cento giorni di distanza dalla vittoria di Supercoppa Italiana 2021 e lo fa con lo stesso sestetto che aveva vinto quella finale per 3-1 con Monza: Sbertoli in regia, Lavia opposto, Kaziyski e Michieletto schiacciatori, Podrascanin e Lisinac centrali, Zenger libero. La Cucine Lube risponde con De Cecco al palleggio, Zaytsev opposto, Lucarelli e Yant in banda, Simon ed Anzani al centro, Balaso libero. L’inizio è tutto di marca marchigiana: Zaytsev (attacco e ace) spinge avanti i suoi sul 2-5, costringendo Lorenzetti ad interrompere il gioco.

Alla ripresa ci pensano Michieletto e Kaziyski a costruire la parità a quota 6, ma in seguito Lucarelli firma un altro strappo (8-12). Trento pareggia i conti sul 12-12 e poi mette la freccia con il muro di Lisinac su Yant (16-15). Con Sbertoli al servizio la fase di break point gialloblù si esalta, grazie ai muri di Kaziyski e agli attacchi di Michieletto (19-15); agli ospiti basta controllare con attenzione il cambiopalla per portarsi a casa il primo set già sul 25-20, grazie alla continuità in attacco di Lavia.

Civitanova prova a reagire in avvio di secondo parziale, partendo sparata (0-4); il time out di Lorenzetti è provvidenziale, perché alla ripresa l’Itas Trentino trova la parità in corrispondenza del 7-7. La Cucine Lube vacilla (9-8) ma poi piazza un nuovo break (10-14) issata in avanti da Zaytsev fra ace ed attacchi in fase di ricostruita (12-16). I gialloblù non si arrendono e con Michieletto arrivano sino al meno due (16-18), ma poi devono cedere definitivamente (18-22 e 20-25) nel momento in cui calano le percentuali realizzative dei proprio posti 4.

Lo show della Cucine Lube continua sino al 3-5 del terzo set, poi dopo il time out di Lorenzetti gli ospiti di rianimano con gli spunti di Michieletto (attacco ed ace) e Kaziyski (7-7 e poi 9-7). I marchigiani si innervosiscono e Trento ne approfitta per procedere veloce sul +5 (13-9) anche grazie agli attacchi di Kaziyski. Il finale di set è tutto di marca ospite (18-13, 22-16 e 25-17), con la formazione trentina che non concede più nulla e viaggia veloce verso il 2-1 sfruttando la vena a rete di Lisinac e Podrascanin.

Nel quarto set l’equilibrio dura sino al 9-9, poi Civitanova allunga con Simon al servizio (9-11) e dilaga nella fase centrale battendo sempre meglio con Yant e Zaytsev (10-14 e 11-16). Lorenzetti modifica la propria formazione (dentro Pinali e Cavuto) e trova qualche segnale di ripresa (15-19) con Sbertoli che si fa sentire anche al servizio. Cavuto diventa infermabile e proietta i suoi di nuovo in scia degli avversari (18-19), prima che si scateni di nuovo Simon dalla linea dei nove metri (20-23), consegnando di fatto la partita al tie break, che arriva sul 22-25.

Il quinto set è tiratissimo; Zaytsev disegna il primo vantaggio vero dell’intero periodo sul 6-8, che viene immediatamente capovolto in 9-8 per Trento grazie allo spunto di Lavia (muro ed attacco). La Cucine Lube accelera di nuovo, crea un nuovo vantaggio (11-13), che Zaytsev si tiene ancora stretto (13-15).

“Abbiamo giocato una partita di alto livello contro una grande squadra come Civitanova – ha commentato al termine della partita Angelo Lorenzetti – ; c’è soddisfazione, ma è anche vero che l’occasione per chiudere in nostro favore l’incontro non l’abbiamo mai avuta perché nel tie break ci siamo sempre trovati ad inseguire, gestendo male quella frazione. Una situazione simile a quanto accaduto durante la semifinale del Mondiale per Club a Betim, che ci dimostra come riusciamo a fare molto per stare al livello degli avversari ma, al tempo stesso, ci manchi ancora qualcosa per andare oltre i nostri limiti”.

L’Itas Trentino rientrerà già nella notte a Trento e, dopo un giorno di riposo, da venerdì inizierà a preparare il prossimo appuntamento di campionato, in programma domenica 6 febbraio alle ore 18 alla BLM Group Arena contro la Leo Shoes PerkinElmer Modena (ventesimo turno di regular season). Fischio d’inizio previsto per le ore 18; diretta Radio Dolomiti e Volleyball World Tv.

Di seguito il tabellino del recupero della sedicesima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2021/22 giocato questa sera all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche.

Cucine Lube Civitanova-Itas Trentino 3-2
(20-25, 25-20, 17-25, 25-22, 15-13)

CUCINE LUBE: Lucarelli 19, Anzani 2, Zaytsev 20, Yant 13, Simon 18, De Cecco 1, Balaso (L); Garcia, Marchisio, Diamantini 1. N.e. Sottile, Jeroncic, Penna. All. Gianlorenzo Blengini.

ITAS TRENTINO: Podrascanin 12, Sbertoli 3, Kaziyski 18, Lisinac 11, Lavia 16, Michieletto 17, Zenger (L); Pinali 1, Sperotto, Cavuto 4. N.e. D’Heer, Albergati, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.

ARBITRI: Goitre di Torino e Vagni di Perugia.

DURATA SET: 25’, 29’, 26’, 31’, 19’; tot. 2h e 10’.

NOTE: 1.354 spettatori, incasso di 20.750 euro. Cucine Lube: 4 muri, 7 ace, 14 errori in battuta, 8 errori azione, 46% in attacco, 51% (33%) in ricezione. Itas Trentino: 13 muri, 3 ace, 17 errori in battuta, 6 errori azione, 53% in attacco, 41% (18%) in ricezione. Mvp Balaso.

 

 

*

Foto:  Marco Trabalza

Categoria news:
SPORT

I commenti sono chiusi.