VIDEONEWS & sponsored

(in )

AC TRENTO * CALCIO: “ LA DOMENICA DEL BIG MATCH, I GIALLOBLU IN SCENA AL ‘ MORIGI ‘ CONTRO LA MANZANESE SECONDA DELLA FILA “

Appena trentadue giorni dopo la sfida d’andata, Trento e Manzanese si ritrovano nuovamente una di fronte all’altra nell’incontro valevole quale tredicesima giornata del girone di ritorno del raggruppamento C. Va in scena domenica (calcio d’inizio alle ore 16) il match tra la capolista gialloblu e la seconda forza del torneo in quella che è certamente una partita spartiacque nella corsa alla serie C visto che, al termine della stagione regolare, mancano appena sette giornate.

Sino a questo momento il Trento – che guida la classifica con dieci punti di margine sui friulani e sull’Union Clodiense (che deve recuperare la sfida contro l’Arzignano Valchiampo) – ha disputato 15 gare lontano dalla stadio “Briamasco” raccogliendo complessivamente 31 punti per effetto di 9 successi, 4 pareggi e 2 sconfitte, mentre sul campo amico la Manzanese ha giocato 15 partite, conquistando 27 punti grazie 8 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte.

Come di consueto la sfida sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube ufficiali del Club con collegamento a partire dalle ore 15.50.
Dirigerà l’incontro Davide Giacometti di Gubbio, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Walter Ciacia e Paolo Vitaggio, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Palermo e Trapani.

 

*

In campo.
Mister Parlato dovrà rinunciare agli infortunati Bran, Contessa e Comper e ha convocato 22 giocatori.

I nostri avversari.
L’Unione Sportiva Manzanese è stata fondata il primo settembre 1949. Per oltre trent’anni la formazione friulana milita nei tornei provinciali e regionali, conseguendo la prima promozione in ambito nazionale nel 1983. Seguono altre sei stagioni in serie D, che precedono un decennio in Eccellenza, conclusosi la scorsa primavera con il ritorno nel campionato di Quarta Serie dopo aver vinto il massimo campionato a carattere regionale del Friuli Venezia Giulia.
La società è presieduta da Filippo Fabbro, ex calciatore professionista e nell’organico affidato dalla scorsa estate a Roberto Vecchiato spiccano i profili del difensore Felipe Dal Bello, per 18 stagioni in serie A con Udinese, Fiorentina, Siena, Parma, Inter e nuovamente Udinese (366 presenze e 13 reti per lui e 18 presenze e 1 gol nelle Coppe Europee), dei centrocampisti Valeriano Nchama (150 presenze e 18 reti in serie D con Altovicentino, Montebelluna, Vigasio e Manzanese dopo essere cresciuto nel settore giovanile dell’Inter), Andrea Boscolo Papo (51 presenze in C con Mestre e Modena, 275 presenze e 20 reti in D con Chioggia, Delta Porto Tolle, Sacilese, Altovicentino, Mestre, Modena e Adriese) e Daniele Casella (209 presenze e 13 reti in D con Pordenone – 5 stagioni in maglia neroverde -, Sandonà, Union Ripa La Fenadora e Liventina) e gli attaccanti Marco Moras, autore in questa stagione di 12 reti ed ex Portogruaro, Lupa Roma, Matelica, Fontanafredda, Cjarlins Muzane, Luparense e Tamai (24 reti in categoria), Szymon Fyda (ex Este e Lentigione in serie D, Ravenna in serie C), a segno 10 volte nell’attuale campionato e Yves Gnago, autore sin qui di 9 marcatore e già in categoria con Sacilese e Abano Calcio.
I colori sociali della compagine friulana sono l’arancione e il nero e la Manzanese gioca le proprie gare interne allo stadio “Giuseppe Morigi”.

Gli ex della partita.
Due sono gli ex di turno della sfida, entrambi tra le fila friulane. Trattasi del tecnico Roberto Vecchiato, prima giocatore (dal 2003 al 2005: 63 presenze e 4 reti in serie D) e poi allenatore (prima parte dell’annata 2017 – 2018) del Trento e del difensore Nicola Calcagnotto, che nella prima parte del campionato 2017 – 2018 ha collezionato 11 presenze (e 1 gol) con la maglia gialloblù.

I precedenti.
Eccezion fatta per la gara d’andata, sono due i precedenti ufficiali tra Trento e Manzanese, entrambi risalenti al campionato di serie D 2005 – 2006. La sfida d’andata del “Briamasco” si chiuse a reti bianche e terminò in pareggio anche il return match disputato in terra friulana: 1 a 1 il finale con gol trentino di Nicolini e pareggio avversario di Francioni su calcio di rigore.

Così all’andata.
La sfida d’andata, disputata lo scorso 7 aprile allo stadio “Briamasco”, si concluse in parità e senza reti.

Il tabellino.

TRENTO – MANZANESE 0-0
TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Bran (1’st Galazzini), Trainotti, Dionisi, Contessa (38’st Tinazzi); Pilastro (27’st Santuari), Gatto, Caporali; Belcastro (30’st Osuji); Ferri Marini (15’st Ronchi), Aliu.
A disposizione: Ronco, Nunes, Rivi, Comper.
Allenatore: Carmine Parlato.
MANZANESE (4-3-1-2): Da Re; Duca, Bevilacqua, Felipe, Cecchini; Zupperdoni (29’pt Nicoloso), Boscolo Papo (13’st Casella), Nchama; Moras; Gnago, Fyda (32’st Nastri).
A disposizione: Calligaro, Codromaz, Calcagnotto, Cestari, Delle Case, Bradaschia.
Allenatore: Roberto Vecchiato.
ARBITRO: Restaldo di Ivrea (El Filali di Alessandria e Paradiso di Lamezia Terme).
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Giornata soleggiata. Campo in buone condizioni. Ammoniti Aliu (T), Gatto (T), Boscolo Papo (M) e Bevilacqua (M). Calci d’angolo 4 a 3 per il Trento. Recupero 1’ + 3’.

Partite e arbitri della 32esima giornata (ore 16).
Adriese – Este (Picardi di Viareggio)
Caldiero Terme – Belluno (Torreggiani di Civitavecchia)
Campodarsego – Cjarlins Muzane (Capriuolo di Bari)
Cartigliano – Delta Porto Tolle (Vacca di Saronno)
Chions – Arzignano Valchiampo (Palumbo di Bari)
Luparense – Union Feltre (Caggiari di Cagliari)
Mestre – Union San Giorgio Sedico (Mazzoni di Prato)
Manzanese – Trento (Giacometti di Gubbio)
Montebelluna – Union Clodiense Chioggia (Ceriello di Chiari)
Virtus Bolzano – Ambrosiana (D’Ambrosio di Collegno)

La classifica del girone C.
Trento 63 punti; Manzanese e Union Clodiense* 53; Arzignano Valchiampo** e Cjarlins Muzane 48; Caldiero Terme e Mestre 47; Luparense e Belluno 46; Delta Porto Tolle* e Adriese 43; Cartigliano* 41; Union San Giorgio Sedico 40; Ambrosiana 37; Montebelluna 34; Virtus Bolzano ed Este* 33; Campodarsego* 29; Union Feltre 27; Chions* 18.

**: due partite in meno
*: una partita in meno

I convocati.
PORTIERI: Cazzaro (1999); Ronco (2002).
DIFENSORI: Amadori (2003); Dionisi (1985); Galazzini (2000); Ronchi (1996); Salviato (1987); Tinazzi (2002); Trainotti (1993).
CENTROCAMPISTI: Bonomi (2003); Caporali (1994); Gatto (1992); Nunes (1994); Osuji (1990); Pilastro (2001); Santuari (2001).
ATTACCANTI: Aliu (1989); Belcastro (1991); Ferri Marini (1990); Leite Borges (1995); Pattarello (1999); Rivi (1994).