News immediate,
non mediate!
Categoria news:
SPETTACOLI

CORO PICCOLE COLONNE * “FESTIVAL CANZONE EUROPEA DEI BAMBINI: « ASSEGNATI A PINZOLO (TN) I PREMI SPECIALI, GRANDE SUCCESSO PER LA DUE GIORNI IN VAL RENDENA »

Scritto da
11.49 - lunedì 23 maggio 2022

L’unico festival realizzato dai bambini per i bambini, che ha colorato e vivacizzato la Val Rendena nel weekend del 21 e 22 maggio, si è concluso con successo e con grande soddisfazione delle classi primarie premiate che, oltre al trofeo Un Testo per noi e all’ospitalità, hanno ricevuto anche i premi speciali messi in palio dai partner del progetto.

Il Premio speciale Comune di Pinzolo è stato assegnato al brano “Ukbull” scritto dalle classi IV A e IV B della Scuola primaria Marcelline di Foggia, i Premi speciali Il Giornalino e Luciano Anesi sono andati a “La ballata della gentilezza” della classe IV B della Scuola primaria Ada Negri di Roma, il Premio speciale Associazione Piazza Viva a “Carnevale in la minore?” della III A della Scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Rivanazzano Terme (Pavia), il Premio speciale Mariele Ventre a Nadia Nisi, insegnante coordinatrice delle classi II A e II C della Scuola primaria Don Donato Panna di San Donaci (Brindisi) per il testo “Aqua e la vitamina C” e il Premio speciale Federazione Cori del Trentino, destinato al musicista che meglio ha valorizzato la formazione corale, a Lodovico Saccol, autore della musica di “Ukubull”.

È stato davvero un weekend a misura di bambino quello appena trascorso in Val Rendena: per due giorni, sabato 21 e domenica 22 maggio, Pinzolo è stato “invaso” dalla colorata carovana delle classi primarie vincitrici del concorso “Un Testo per noi”, promosso dall’Associazione Coro Piccole Colonne di Trento, che si sono ritrovate al PalaDolomiti per partecipare al XVI Festival della Canzone europea dei Bambini, realizzato grazie alla collaborazione con la Pro Loco di Pinzolo, il Comune di Pinzolo e l’Associazione Piazza Viva. Nel corso dei due spettacoli (sabato 21 alle 20.30 e domenica 22 alle 15.30), presentati da Lorenzo Branchetti, noto ai più piccini come il folletto Milo Cotogno protagonista dello storico programma Rai “Melevisione”, il Coro Piccole Colonne ha cantato le canzoni scritte dagli alunni e poi musicate da grandi artisti della scena nazionale e le classi – provenienti da Lombardia, Lazio, Trentino e Puglia – hanno animato la propria canzone, proprio come è avvenuto nei giorni scorsi all’Eurovision, dove ogni canzone ha avuto una coreografia scelta dall’artista.

“È stata una grande gioia tornare poter riportare sul palcoscenico e davanti al pubblico il Festival della Canzone europea dei bambini. – ha commentato Adalberta Brunelli, direttrice del Coro Piccole Colonne e direttrice artistica dello spettacolo – I bambini sono stati tutti bravissimi, sia quelli delle classi vincitrici, che hanno saputo stupirci con coreografie originali e colorate, sia quelli del coro, dei veri piccoli professionisti. Fondamentale e sempre di eccellente livello anche il lavoro del regista e direttore della fotografia Paolo Severini, quello del presentatore Lorenzo Branchetti e di tutto lo staff che ha permesso la realizzazione del festival. Infine, un grande grazie a Pinzolo, l’accoglienza e il supporto sono stati meravigliosi”.

Le classi, tutte vincitrici a parimerito e premiate con il Trofeo Un Testo per noi e con l’ospitalità, sono state destinatarie anche dei Premi speciali offerti dai partner del concorso e del festival:

• Premio speciale Comune di Pinzolo assegnato a “Ukbull” delle classi IV A e IV B della Scuola primaria Marcelline di Foggia: protagonista del testo scritto dai bambini è un ukulele bullo e dispettoso che alla fine rimane solo ma viene poi perdonato, musica di Lodovico Saccol.
Questa la motivazione: “Ukubull affronta un tema importante e impegnativo come il bullismo proponendo peer to peer un’autentica lezione di educazione civica sfruttando la metafora degli strumenti musicale. Mantenendoci nell’ambito di questa similitudine l’orchestra rappresenta l’intera comunità in cui l’apporto di ognuno è fondamentale perché la melodia finale sia armoniosa e favorisca il benessere di tutti”.

• Premio speciale Il Giornalino a “La ballata della gentilezza” della classe IV B della Scuola primaria Ada Negri di Roma, un componimento delicato per riflettere insieme sulla semplicità ma anche sul grande potere dei gesti cortesi, musicato da Adalberta Brunelli.
Questa la motivazione: “Per la limpidezza delle emozioni raccontate nel testo, per l’equilibrio nel comunicare con parole semplici e vicine al mondo dei bambini un concetto universale e necessario come quello della gentilezza, per la capacità di trasmettere attraverso queste parole motivazione e serenità”.

• Premio speciale Luciano Anesi, intitolato al presidente dell’Associazione Coro Piccole Colonne scomparso nel 2021, a “La ballata della gentilezza” della classe IV B della Scuola primaria Ada Negri di Roma.
Questa la motivazione: “Luciano Anesi, scomparso nel gennaio dello scorso anno e Presidente dell’Associazione Coro Piccole Colonne dal 1988, è stato una persona che racchiudeva in sé i tre requisiti che contraddistinguono la gentilezza: ovvero la generosità, l’umiltà e la disponibilità. Vogliamo quindi assegnare a “La ballata della gentilezza” il Premio speciale Luciano Anesi sottolineando che la sua presenza e la sua compagnia sono state per la nostra Associazione uno splendido regalo, proprio come dice il testo della canzone”.

• Premio speciale Associazione Piazza Viva a “Carnevale in la minore?” della III A della Scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Rivanazzano Terme (Pavia), un inconsueto ma travolgente Carnevale degli animali, musicato dal Maestro Alterisio Paoletti.
Questa la motivazione: “La tradizione del Carnevale viene esaltata dalla presenza di diversi animali e strumenti musicali, in un insieme in grado di trasportare il pubblico in uno scenario di gioia. La melodia e l’impianto armonico generano una felice sintesi con il testo invitando alla festa, alla speranza e alla pace”.

Inoltre, il Premio speciale Mariele Ventre è andato a Nadia Nisi, insegnante coordinatrice delle classi delle classi II A e II C della Scuola primaria Don Donato Panna di San Donaci (Brindisi) per il testo “Aqua e la vitamina C”, che racconta della parolina malata “aqua” che trova la sua cura nella vitamina C, musicato da Al Bano Carrisi. Questa la motivazione: “Il testo contiene un’idea tanto originale quanto utile a imprimere una regola nella mente dei bambini, richiamando il pensiero di Mariele, il cui intento è sempre stato quello di poter eseguire brani che fossero anche validi strumenti educativi”.

Il Premio speciale Federazione Cori del Trentino è stato conferito a Lodovico Saccol, autore della musica di “Ukubull”, perché il brano è quello che più valorizza la formazione corale.

Le canzoni dei bambini anche quest’anno hanno affrontano numerosi argomenti, che rispecchiano situazioni ed emozioni che fanno parte del loro mondo e della loro età, dalla gentilezza al bullismo; volendo trovare un comune denominatore tra i testi vincitori, è senza dubbio la voglia di ritrovare la socialità dopo due anni di pandemia: in ogni brano sono centrali il gruppo e la relazione con gli altri e ad accompagnare le parole ci pensano ritmi allegri e atmosfere colorate, che trasmettono energia e positività.

Al Festival il Coro Piccole Colonne ha presentato anche alcune canzoni nate nella precedente edizione del Concorso un Testo per noi che, a causa della pandemia, non ha potuto concludersi nel 2020 con il Festival: “L’acca mutolina”, dedicata a chi ha difficoltà nell’uso di questa lettera “birichina”, musicata da Adalberta Brunelli; “Il peperoncino ballerino”, che mette in luce come in cucina e nella vita un pizzico di peperoncino aggiunga allegria e creatività, favorendo la condivisione, con musica di Adalberta Brunelli; “Gigetto Supereroe”, che racconta del piccolo bruco Gigetto, che svela ai bambini la sua incredibile magia e si trasforma, proprio come fosse un supereroe, in una variopinta farfalla, con la musica del Maestro Alterisio Paoletti e Adalberta Brunelli.

Ad accompagnare gli spettacoli al PalaDolomiti non sono mancate le iniziative sul territorio: come “Gira la vetrina”, che ha coinvolto le classi dell’Istituto comprensivo Val Rendena che hanno allestito le vetrine dei negozi di Pinzolo ispirandosi ai temi delle canzoni vincitrici.
Nella mattinata di sabato 21 maggio, inoltre, in piazza Carera a Pinzolo il saluto delle autorità ha dato il benvenuto alle classi e alle loro famiglie e a seguire, alle 17.00 alla Biblioteca di Pinzolo, Franco Fasano ha presentato il libro scritto con Massimiliano Beneggi, “Io amo. Dal muretto di Alassio al Festival di Sanremo. Dallo Zecchino d’Oro alle sigle per i cartoni animati. E non solo!” (D’Idee, 2021).

Categoria news:
SPETTACOLI

I commenti sono chiusi.