News immediate,
non mediate!
Categoria news:
SPETTACOLI

CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA * CONCERTI: « AL TEATRO CUMINETTI IL MUSICISTA TRENTINO MIRKO PEDROTTI INCONTRA LISEN RYLANDER LÖVE, GIOVEDÌ 17 MARZO ORE 21.00 »

Scritto da
11.32 - venerdì 11 marzo 2022

In un progetto di co/produzione tra il Centro Servizi Culturali S. Chiara di Trento e NovaraJazz, che debutterà allo Stockholm Women’s International Jazz Festival, si incontrano uno dei più talentuosi musicisti trentini, il vibrafonista MIRKO PEDROTTI, e la polistrumentista svedese LISEN RYLANDER LÖVE.

L’incontro è in programma giovedì 17 marzo, alle ore 21, al Teatro Cuminetti di Trento, all’interno della proposta musicale del Centro S. Chiara.

Dopo essersi conosciuti in un grande progetto a Berna nel 2020, indagano nel formato in duo i rispettivi percorsi sonori, intrecciando vibrafono, sassofono, voce e live electronics, rielaborando materiali e composizioni in un formato che è destinato, nelle prossime tappe, ad aprirsi anche all’intervento di dj e inserti sonori elettronici.

Il concerto di giovedì sarà preceduto da un incontro al mattino (riservato alle scuole), sempre al Teatro Cuminetti (ore 10), tra gli artisti e due classi del Liceo Musicale Bonporti di Trento.

 

*

LISEN RYLANDER LÖVE

Lisen Rylander Löve è una musicista e compositrice svedese che lavora nel campo del jazz, della musica elettronica, del pop sperimentale e dell’improvvisazione. Ha iniziato con il pianoforte classico all’età di sei anni e all’età di 14 anni ha formato il suo primo gruppo pop come cantante e sassofonista. Alla fine, il sassofono, l’improvvisazione e un approccio più libero alla musica ne hanno guidato la vicenda artistica. Si iscrive al programma di Jazz e successivamente al programma per musicisti di improvvisazione all’Accademia di Musica e Arti Drammatiche dell’Università di Göteborg, sostenendo l’esame nel 2000.

Lisen ha pubblicato svariati album per diverse label: Type Records, HOOB Records e per la sua etichetta, la Twin Seed Recordings. Ha girato il mondo con la sua musica esibendosi, tra gli altri, al Sónar, al Mutek Festival, al Vancouver Jazz Festival, al Molde Jazzfestival, alla Berlin Music Week, al Rochester International Jazz Festival, ha suonato in Marocco, Messico, Italia, Francia, Portogallo, UK, Irlanda, Danimarca, Romania, Austria e Svizzera.

Nel 2008 Lisen Rylander Löve ha ricevuto il premio Monica Zetterlund e nel 2009 è stata dichiarata Newcomer of the year da Sveriges Radio Jazzkatten. Nel 2010 è stata premiata come compositrice dell’anno dalla SKAP – la società svedese di autori di canzoni.

Per dodici anni ha fatto parte dei Midaircondo e ha iniziato la sua esplorazione di suoni elettronici combinati con strumenti acustici nei primi anni 2000; è oggi un nome affermato nel jazz svedese e nella musica sperimentale, anche grazie al suo lavoro creativo con i quartetti di jazz acustico The Splendor e Here’s To Us, con cui ha pubblicato diversi album. Lavora anche costantemente come musicista per altri, è stata in tournée negli ultimi anni con Union Carbide Productions e Richard Barbieri (Japan). In precedenza ha suonato con artisti come Amason, Anders Jormin, Lina Nyberg, Rickie Lee Jones, Fatomata Diawara, Nels Cline e Adrian Belew.

Lisen compone anche musica per la danza e per il teatro, e si ritiene perennemente in esplorazione come musicista e come artista. Nel 2019 ha pubblicato il suo primo album solista OCEANS, che ha composto, prodotto e registrato lei stessa nel suo studio di Göteborg. L’album è stato raccontato dalla critica come un debutto senza compromessi, un disco sfaccettato capace di fondere elettronica, improvvisazione, jazz e pop sperimentale. Mescolando strumenti acustici come il sassofono e la voce con l’elettronica dal vivo e le registrazioni sul campo, ha creato i suoi suggestivi paesaggi sonori stratificati.

Collabora con il pianista Karin Johansson e hanno pubblicato il loro primo album, Arter, nel settembre 2020. Inoltre, il quarto album di The Splendor Royals è stato pubblicato nell’aprile 2021.

 

*

MIRKO PEDROTTI

Mirko Pedrotti è nato nel 1983. Diplomato nel 2007 in percussioni presso il Conservatorio “F. A. Bonporti” di Trento, si è successivamente specializzato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di musica “Evaristo Felice Dall’Abaco” di Verona con Saverio Tasca. Nel marzo 2013 ha conseguito la Laurea in Musica Jazz al Conservatorio di Trento sotto la guida di Roberto Cipelli e Robert Bonisolo.

Dal 2007 ad oggi ha collaborato con diversi Teatri e Fondazioni orchestrali tra le quali: Teatro alla Scala (MI), Accademia Nazionale Di Santa Cecilia (Roma), Teatro Regio di Torino, Orchestra Haydn (BZ), Orchestra dell’Arena di Verona (VR), Filarmonica della Scala (MI), Orchestra Regionale Toscana (FI), Orchestra I Pomeriggi Musicali (MI), Camerata Strumentale di Prato, Orchestra Filarmonica Italiana (PC), Fondazione Pistoiese Promusica (PT), European Youth Wind Orchestra, World Youth Orchestra.

Ha suonato sotto la guida di direttori di fama internazionale, tra i quali: Esa-Pekka Salonen, Daniel Harding, Riccardo Chailly, Antonio Pappano, Fabio Luisi, Gianandrea Noseda, Ingo Metzmacher, Sir Neville Marriner, Juraj Valčuha, Andrea Battistoni e George Pehlivanian.

Ha sempre associato lo studio accademico a quello della musica moderna, frequentando numerosi seminari e corsi in tutta Italia, perfezionandosi con i maestri: Dave Samuels, Saverio Tasca, Andrea Dulbecco, Edoardo Giachino, Leigh Howard Stevens, Mike Quinn, David Searcy, Giorgio Zanier.

Nel 2013 ha formato il suo quintetto “MPQ” con il quale ha già inciso tre dischi e suonato più di 50 concerti in Italia e all’estero; inoltre attualmente collabora con diverse formazioni e collettivi strumentali tra i quali: Euregio Jazzwerkstatt, Gianmarco Scaglia e Paul Wertico Quartet, TT Jazz Collettive, Jemm Music Project.

Ha inoltre avuto il piacere di collaborare tra gli altri con: Paul Wertico, Ari Hoenig, Gianluca Petrella, Chris Montague, Reinier Baas, Matthias Schriefl, Carlo Mombelli, Nils Berg, Kit Downes, Matthew Welch, Alberto Marsico, Saverio Tasca.

Ha suonato in Italia, Austria, Svizzera, Germania, Spagna, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Inghilterra, Olanda, Oman e Lituania.

Biglietti e modalità di ingresso

Biglietti disponibili al costo di 5 euro (con riduzione a 2 euro per gli studenti) presso la biglietteria del Teatro Auditorium (lun-sab, 10-13, 15-19), e online su www.centrosantachiara.it

Si ricorda che, in ottemperanza al Decreto-Legge 26 novembre 2021, n.172, art. 5 e art. 6, per accedere all’evento è obbligatorio essere muniti del Green Pass rafforzato. Inoltre, a seguito del Decreto Legge 24 dicembre 2021, n.221, è previsto l’obbligo di indossare mascherine di tipo FFP2.

La richiesta di certificazione verde non verrà applicata ai minori di 12 anni o agli esenti dalla campagna vaccinale.

La certificazione verrà controllata dal personale addetto al momento dell’ingresso. In caso di indisponibilità del Green pass rafforzato non sarà possibile accedere agli spazi.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.centrosantachiara.it

Categoria news:
SPETTACOLI

I commenti sono chiusi.