News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

VATICANNEWS.VA * GUERRA: «PAPA FRANCESCO ESPRIME “GRAVE DOLORE“ PER LE STRAGI IN UCRAINA E GAZA»

Scritto da
07.07 - mercoledì 10 luglio 2024

(Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota stampa inviata all’Agenzia Opinione) –

///

Francesco, ”grave dolore” per le stragi in Ucraina e Gaza. Dopo gli attacchi contro un ospedale a Kiyv e una scuola nella Striscia, con decine di morti e feriti tra i civili, il Papa esprime in un comunicato “profondo turbamento” per la spirale di violenza in aumento e l’auspicio per “percorsi concreti che mettano termine ai conflitti in corso”.

Alessandro De Carolis – Città del Vaticano

Sangue che chiazza calcinacci fumanti, urla di gente che scappa via, lo sgomento di chi deve addentrarsi nell’inferno tra cadaveri e feriti. Sequenze tremende, pubblicate a singhiozzo sui media internazionali nella solita galleria dell’orrore e del dolore che accompagna la cronaca ormai da troppo tempo. Ma rese ancor più orrende dal fatto che i missili stavolta hanno sventrato due luoghi – un ospedale e una scuola – che a ogni latitudine dovrebbero rimanere al di fuori di ogni bersaglio di tipo bellico.

 

Vicinanza alle vittime innocenti

Non è avvenuto purtroppo né in Ucraina, né a Gaza. E questo ha suscitato, tra le condanne del mondo, anche il “profondo turbamento” di Francesco. In un messaggio diffuso dalla Sala Stampa vaticana si riferisce del “grave dolore” col quale il Papa ha appreso degli attacchi contro due centri medici a Kyiv, tra cui il più grande ospedale pediatrico ucraino, nonché contro una scuola nella Striscia. Un messaggio che fa eco alle dozzine di suoi appelli lanciati negli ultimi mesi e che conclude esprimendo “vicinanza alle vittime e ai feriti innocenti” assieme alla preghiera “che si possano presto identificare percorsi concreti che mettano termine ai conflitti in corso”.

Le due stragi

Le vittime nei due ospedali della capitale ucraina fanno parte del bilancio di una delle giornate più sanguinose patite dal Paese in 860 giorni di guerra, con almeno 37 morti e 170 feriti tra Kyiv e altre città. A Gaza gli attacchi hanno colpito la scuola della Sacra Famiglia ma anche un secondo istituto a Nouseirat che ospitava sfollati, con 16 morti e una cinquantina di feriti. Due stragi senza giustificazione, al di là della propaganda, che fanno rimbombare le tante parole di Francesco sulla follia della guerra e sull’urgenza che tutto questo finisca.

Categoria news:
OPINIONEWS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.