News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

VAL DI LEDRO: TONINA, INTERVENIRE PER LA CARENZA DI SERVIZI SOCIO-SANITARI LOCALI

Scritto da
15.17 - mercoledì 05 luglio 2017

(Fonte: Gruppo consiliare Upt) – Consigliere Mario Tonina: intervenire prontamente in riferimento alla carenza di servizi socio-sanitari in val di Ledro. La carenza dei servizi socio-sanitari in Val di Ledro è al centro della Question Time presentata dal consigliere Mario Tonina pochi minuti fa nell’emiciclo provinciale.

“Negli ultimi anni il Comune di Ledro registra un progressivo ridimensionamento dei servizi socio-sanitari, tra i quali la chiusura degli ambulatori specialistici nella Casa della salute a Bezzecca, lo spostamento della continuità assistenziale a Riva del Garda, la ridotta presenza del medico turistico ai mesi di luglio e agosto, la riduzione del servizio infermieristico territoriale e l’assenza di un servizio sociale che non garantisce più la presenza sul territorio dato che, in caso di bisogno, ci si deve rivolgere a Riva del Garda” ha esordito Tonina.

“Questa situazione” ha ripreso “non solo ha portato ad incrementare notevolmente, di lunedì, le visite ambulatoriali dei medici di base, ma ha fatto aumentare anche le richieste, spesso improprie, alla Croce Rossa, gli accessi al Pronto Soccorso di Arco e le richieste di prestazioni di farmaci o consulenze al farmacista locale.

A ciò si aggiunge una scarsa collaborazione fra i medici di medicina generale, già segnalata all’Azienda Sanitaria. Il 28 giugno scorso, a fronte delle criticità sul piano dell’assetto dei servizi socio-sanitari, l’Amministrazione comunale di Ledro ha promosso un incontro della Commissione comunale per la salute al fine di affrontare tale situazione.”

“Tutto ciò premesso” ha continuato l’esposizione del suo documento il consigliere UpT, “pur consapevoli del calo di risorse, nonché della riorganizzazione in atto, si chiede all’assessore competente come intenda far fronte alle carenze dei servizi socio-sanitari, riguardanti in particolare il servizio di guardia medica, il servizio infermieristico territoriale, la ridotta presenza del medico turistico, l’assenza del servizio sociale, nonché la scarsa collaborazione fra i medici di medicina generale per non mettere in ulteriore difficoltà i cittadini e i servizi come la Croce Rossa, il Pronto Soccorso di Arco e la farmacia presente sul territorio.”

Il cons. Tonina ha poi concluso affermando di essere “venuto a conoscenza che dal confronto con la Commissione per la salute del Comune di Ledro è emersa, da entrambe le parti, la volontà di far fronte ad alcune delle problematiche che ho fatto presente nella question e anche che è stata data massima disponibilità da parte del territorio, a partire dall’Apsp, per contribuire alla risoluzione delle carenze presenti in questo momento dal punto di vista socio-sanitario in Valle e che questo possa essere un buon punto di partenza.”

Articolata la risposta dell’assessore Dallapiccola che sostituiva l’assessore competente Zeni, in allegato sotto.

Parzialmente soddisfatto Tonina, che nella replica, dopo aver ringraziato per la risposta, si è detto “convinto che dovranno essere affrontate tutte le problematiche che ho portato all’attenzione di quest’Aula anche in considerazione del fatto che d’estate la Valle è abitata e frequentata anche da numerosissimi turisti.

Sono inoltre certo che mantenendo servizi nelle valli periferiche come quelli che i ledrensi richiedono, garantiremo che la popolazione non abbandoni questo Comune. Sono infine consapevole della scarsità di risorse e del fatto che la riorganizzazione non sia semplice; proprio per questo credo sia necessario, uno sforzo ancora maggiore vista anche la collaborazione e la disponibilità dimostrate dal territorio.

È qui dove la Politica deve fare la differenza e sappiamo che l’assessore ha già dimostrato in diverse occasioni di avere a cuore i territori e ci auguriamo possa trovare delle soluzioni anche per Ledro. Quello che, facendomi portavoce, chiedono gli abitanti del Comune di Ledro sono la permanenza dei servizi essenziali dai quali non si può e non si deve prescindere. “

 

 

 

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/07/Risposta-QT-Tonina-sanita-Ledro-2222.pdf”]
Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.