News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

URZÌ (COMMISSARIO FDI TRENTINO) * PROVINCIALI 2023: « SIAMO OSSESSIONE DI AUTONOMISTI E DEMOCRISTIANI INCALLITI SOPRAVVISSUTI ALLE GLACIAZIONI »

Scritto da
07.52 - sabato 14 maggio 2022

Una pura ossessione di cui prendiamo atto quella verso Fratelli d’Italia. Siamo nei pensieri di tutti, in particolare del mondo degli autonomisti, quelli in cerca d’autore, e quello dei democristiani incalliti, quelli sopravvissuti alle glaciazioni.

Le note di stampa che quotidianamente si susseguono e che riguardano quel mondo che cerca ancora di definire la propria identità e che per questa ragione se la prende con chi la propria identità, pulita e netta come Fratelli d’Italia la ha già, sono espressione di pura tattica politica senza contenuti.

Intendiamoci: chi ad un anno dalle elezioni provinciali è ancora lì a riflettere su a chi consegnare la propria proposta di matrimonio appare di quei facili costumi che non appartengono a chi invece ha già deciso (irrevocabilmente) da tempo con chi stare, ossia con un fronte chiaramente alternativo alla sinistra che ha lasciato solo macerie in Trentino anche quando ha governato con gli autonomisti oggi sul mercato. Sembra chissà quando ed invece era solo 4 anni fa. Patt e Pd assieme a spartirsi famelicamente il Trentino. Ecco, proprio questo non vogliamo più vederlo.

Fratelli d’Italia anche in Trentino è saldamente collocata nel fronte avverso alle malsane paludi indistinte di chi è disposto a stare di qua o di là a seconda delle convenienze non per spirito di condivisione ma per pura sopravvivenza personale. E si parla spesso di autonomisti: non confondiamo, anche Fratelli d’Italia è autonomista in Trentino, con chiara scelta di campo a favore di un autogoverno del territorio mai nemico della dimensione nazionale italiana, perché è proprio nella migliore ed organica relazione con gli organi nazionali, governo e parlamento, che il Trentino trova le più forti opportunità per rafforzarsi. E su questo Fratelli d’Italia che si candida a governare l’Italia è chiarissima sin d’ora verso le autonomie locali: sarà la leva nazionale di sviluppo dell’autonomia nel quadro dell’unitarietà nazionale. Quindi facciano poco gli snobisti coloro che ritengono di essere unici depositari dei valori dell’autonomia che deve essere progresso, sviluppo, modernità e non nostalgia e demagogia.

Altri invece in tema di autonomia si collocano in difesa, ma la difesa per sua natura limita le potenzialità di espressione. Allora rilanciamo uno scatto di orgoglio della coalizione nel suo obiettivo di essere forza di cambiamento. I prossimi cinque anni di governo in cui FdI intende giocare una partita da protagonista dovranno essere quelli del consolidamento e della realizzazione dei grandi obiettivi strategici (la nostra lista è lunga) che abbiamo posto assieme ai partner di coalizione. Alternativi alla sinistra. Perché FdI è chiaro dove sta.

 

*

Alessandro Urzì
Commissario provinciale Fratelli d’Italia – Trentino

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.