News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

UPIPA * RSA TRENTINE: « DDL 140 ESITO ESAME SECONDA COMMISSIONE, RINGRAZIAMO I CONSIGLIERI PROPONENTI E L’INTERA COMMISSIONE PER LA SENSIBILITÀ DIMOSTRATA »

Scritto da
19.35 - venerdì 13 maggio 2022

Oggetto: Nota stampa Upipa su esito esame in seconda commissione del DDL 140.

Alla conclusione dei lavori odierni della Seconda Commissione permanente del Consiglio Provinciale, appreso dell’esito dell’esame del Disegno di Legge n. 140 “Sistema provinciale per la politica attiva del lavoro e la realizzazione di interventi e servizi di pubblica utilità e integrazione della Legge provinciale sul lavoro 1983”, l’Upipa esprime soddisfazione per l’accoglimento dell’emendamento all’art. 8, proposto dal Consigliere Alessandro Olivi e sottoscritto dai Consiglieri Pietro De Godenz e Paolo Zanella.

Questa modifica ha consentito di garantire continuità allo svolgimento dei lavori socialmente utili nel contesto dei servizi sociali e sanitari, in particolare nelle RSA Trentine, dove annualmente oltre 200 tra lavoratrici e lavoratori svolgono il loro servizio ad integrazione dell’attività di assistenza professionale, favorendo le relazioni e la qualità della vita degli anziani residenti.

Upipa ringrazia i Consiglieri proponenti e l’intera commissione per la sensibilità e l’attenzione dimostrate a seguito dell’audizione dello scorso 9 maggio, in cui aveva rappresentato a nome degli enti soci la preoccupazione che nella riformulazione della normativa sulle politiche attive del lavoro e sulla realizzazione di interventi e servizi di pubblica utilità non venisse considerato, come ambito di attività nei servizi di pubblica utilità, proprio il settore degli interventi socio-assistenziali e sanitari, che dal 2005 in poi si era dimostrato uno spazio di fertile integrazione tra le necessità di reinserimento lavorativo in particolare delle lavoratrici e le necessità di potenziamento e miglioramento degli aspetti relazionali e di supporto dell’assistenza alle persone fragili. Specialmente in questa delicata fase dei servizi residenziali si tratta di una buona notizia, che fa ben sperare per il futuro.

*

A nome della Presidente
Ing. Michela Chiogna

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.