News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

UN LIBRO UNA CITTA’: COMUNE TRENTO, CALVINO SORPASSA ECO CON “LE CITTA’ INVISIBILI”

Scritto da
14.40 - mercoledì 12 aprile 2017

(Fonte: Ufficio stampa Comune Trento) – “Un libro, una città”, Calvino sorpassa Eco: in testa le “Città invisibili”. “Il nome della rosa” al secondo posto, seguito da “Il sergente nella neve” e “Il Gattopardo”. Intanto Trento conquista il titolo di “Città che legge”.

Dopo settimane di dominio incontrastato, “Il nome della rosa” perde il gradino più alto del podio: la conta dei voti d’inizio aprile incorona infatti “Le città invisibili” di Calvino, che guida la classifica di “Un libro, una città”. Eco scende dunque al secondo posto, seguito da “Il sergente nella neve” di Rigoni Stern e da “Il Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa. Il 18° libro proposto dai lettori è ancora una volta “Non ti muovere” di Margaret Mazzantini.

Mentre prosegue questa sfida per la scelta del romanzo da leggere collettivamente nel 2018, Trento conquista un titolo prestigioso: quello di “Città che legge”, assegnato dalla rete delle Città del libro ai Comuni che si impegnano per la promozione della lettura (vedi comunicato allegato).

Ecco dunque la classifica aggiornata dei romanzi di “Un libro, una città”, che fino ad oggi ha raccolto quasi tremila voti:

1 – Le città invisibili – Calvino

2 – Il nome della rosa – Eco

3 – Il sergente nella neve – Rigoni Stern

4 – Il Gattopardo – Tomasi di Lampedusa

5 – La storia – Morante

6 – Un anno sull’altipiano – Lussu

7 – Sostiene Pereira – Tabucchi

8 – Lessico famigliare – Ginzburg

9 – Cristo si è fermato a Eboli – C. Levi

10 – Il giardino dei Finzi Contini – Bassani

11 – La luna e i falò – Pavese

12 – Nati due volte – Pontiggia

13 – Il partigiano Johnny – Fenoglio

14 – Libera nos a malo – Meneghello

15 – La tregua – P. Levi

16 – Non ti muovere – Mazzantini

17 – La donna della domenica – Fruttero e Lucentini

18 – Casa d’altri – D’Arzo

Si ricorda che il 31 maggio si chiude la prima fase eliminatoria da cui usciranno quattro romanzi semifinalisti che, dal 15 al 19 giugno, saranno protagonisti anche al Trentino Book Festival diretto da Pino Loperfido. La finalissima sarà invece inserita nel programma delle Feste Vigiliane e prevederà, accanto al voto popolare, una sfida a colpi di letture nel quartiere delle Albere.

L’invito ai lettori è quello di continuare a votare e a far votare il proprio titolo preferito con qualsiasi modalità. Ricordiamo che si può scegliere un libro dalla lista dei magnifici 17 e insieme “fare 18”, suggerendo un ulteriore romanzo. Sui social la votazione è sempre aperta: via Facebook basta commentare l’ultimo post dedicato a “Un libro, una città” nella pagina del Comune di Trento (https://www.facebook.com/comuneditrento). Via Twitter occorre twittare i propri titoli menzionando il Comune di Trento.

In tutti i casi si invita a scrivere sempre l’hashtag #1libroxtrento18. Se si preferisce il voto più tradizionale, basta entrare in uno dei “seggi del libro” e inserire l’apposita scheda nelle urne distribuite in biblioteche (quelle comunali e la Buc), librerie (Giunti, Ubik, l’Ancora, Mondadori, Benigni, Moby Dick di Caldonazzo), al Teatro Sociale, negli uffici delle Politiche giovanili di Comune e Provincia.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/04/20170412-un-libro-una-città.pdf” title=”20170412 un libro una città”]

 

 

 

Foto: archivio Comune Trento

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.