News immediate,
non mediate!

UIL SANITÀ – TRENTINO * REPARTO GINECOLOGIA S. CHIARA: VARAGONE, « PER I NOSTRI ASSOCIATI DA SUBITO A DISPOSIZIONE IL SUPPORTO LEGALE, PER COLORO CHE SENTANO LA NECESSITÀ »

Scritto da
10:00 - 9/07/2021

Giuseppe Varagone, Segretario della Uil Fpl Sanità del Trentino, interviene ancora una volta in merito alla grave situazione dell’Unità Operativa di Ginecologia dell’ospedale Santa Chiara di Trento.

La coincidenza simultanea dell’arrivo degli Ispettori inviati dal Ministero della Salute e della lettera dove invita tutto il personale medico, sanitario e socio sanitario di firmarla è alquanto singolare.

Ci chiediamo qual è lo scopo di questa lettera? Ma soprattutto quali responsabilità concorrono questi Professionisti nel sottoscrivere o meno questa lettera? Infine chi è il promotore o la promotrice di questa lettera?

Come UIL FPL Sanità invitiamo gli Ispettori del Ministero a prenderne visione.

I particolari che continuano ad emergere ogni giorno, a partire dalla triste vicenda della dott.ssa Pedri per la quale, come tutti, ci auspichiamo di conoscere quando prima la verità e l’attribuzione delle eventuali responsabilità, ci mettono, in qualità di rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori del settore, ad esigere la massima chiarezza da parte dei vertici dell’Azienda Sanitaria su quanto viene raccontato.

La Segreteria della UIL FPL sanità del Trentino, per i nostri associati, mette da subito a disposizione un supporto legale per Tutti quelli che ne sentano la necessità, allo scopo di contribuire a far chiarezza su questa brutta vicenda, auspicandoci di porre le basi su questi incresciosi episodi, volta a prevenirli e combatterli in modo che non avvengano più.

 

*

Giuseppe Varagone

Segretario UIL FPL Sanità Trentino

 

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.