Quirinale: le consultazioni del Presidente della Repubblica

GRUPPO PARLAMENTARE “PER LE AUTONOMIE SVP PATT,UV” DEL SENATO DELLA REPUBBLICA
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Trento Film Festival) – Un festival in continua crescita e sempre più internazionale. Resi noti i dati dell’edizione 2017 con risultati che hanno superato i numeri già da record delle ultime due edizioni. Cresce del 9% la presenza al cinema e del 27% quella alle serate evento.

La 65. edizione del Trento Film Festival si è chiusa con un notevole successo di pubblico, superando i numeri già da record degli ultimi anni: a confermarlo sono i dati di affluenza al cinema e ai vari appuntamenti proposti in 11 giorni di programmazione, durante i quali si sono svolte 153 proiezioni, 148 eventi, con oltre 320 ospiti.

Oltre al cinema e alle serate evento, ad attrarre il grande pubblico sono stati anche gli incontri, le mostre, i convegni, con percentuali d’incremento che si sono attestate al 41%. Alta affluenza anche al Parco dei Mestieri e alle iniziative di Tff Family con oltre 6.000 presenze tra bambini e ragazzi.

In particolare le proiezioni cinematografiche hanno registrato 19.000 presenze, con un incremento del 9% rispetto al 2016, durante il quale le presenze sono state pari a 17.388.

Alle serate evento hanno assistito 5.652 spettatori, contro i 4.460 del 2016, con una crescita del 27%. I convegni, gli incontri, le inaugurazioni mostre e altre iniziative hanno fatto registrare la presenza di circa 6.219 partecipanti, contro i 4.380 del 2016, con un incremento del 41%.

Gli appuntamenti letterari hanno richiamato circa 2.938 persone, contro le 2.825 dello scorso anno, facendo rilevare un incremento del 4%.

Buoni i risultati anche per la rassegna internazionale dell’editoria di montagna MontagnaLibri che ha attratto nel tendone di Piazza Fiera 29.400 spettatori, con un incremento dell’1% rispetto ai 29.100 dello scorso anno.

Notevole successo hanno riscosso anche le iniziative di Tff Family (il festival nel festival per le famiglie), tra le quali l’attesissimo Parco dei Mestieri (realizzato insieme a Vita Trentina e Radio Trentino inBlu, Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, Muse e Wwf, in collaborazione con numerose realtà associative del territorio, tra cui il Collegio delle Guide alpine del Trentino, il Parco Naturale Adamello Brenta, il Centro Addestramento alpino di Moena della Polizia di Stato, l’Enaip Trentino, gli speleologi) che ha coinvolto circa 1500 tra bambini e ragazzi delle scuole materne, elementari, medie e superiori.

Per le scuole è stata inoltre realizzata una programmazione cinematografica ad hoc, con 12 film in lingua originale provenienti da 8 Paesi differenti del mondo (Germania, Francia, Svizzera, Regno Unito, Stati Uniti, Cina, Norvegia e Iran); più la serie di iniziative per le famiglie tra spettacoli teatrali, proiezioni al cinema, incontri con autori e nella natura.

«I dati finali di questa edizione del festival – ha commentato la direttrice della rassegna, Luana Bisesti – confermano la dinamica di continua crescita della manifestazione che quest’anno ha richiamato a Trento spettatori provenienti da diverse regioni d’Italia e dall’estero.

Si è inoltre rafforzata la tendenza che registriamo già dalle ultime edizioni di avere contemporaneamente, negli stessi orari, delle ottime affluenze sia al cinema, sia alle serate evento proposte all’Auditorium, a dimostrazione di come la manifestazione riesca a soddisfare gli interessi di diverse fasce di pubblico.

Naturalmente questi risultati rappresentano anche un impegno per il futuro, costituendo uno sprone per un festival che da 65 anni rappresenta per gli amanti della montagna, gli autori e i produttori cinematografici uno degli appuntamenti più attesi in Italia e all’estero e che nei prossimi mesi continuerà l’attività con “Tff 365” e la prossima edizione autunnale di Bolzano».

 

 

 

 
Foto: da comunicato stampa