Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Alla riscoperta del percorso della vecchia ferrovia della Valle di Fiemme, è il titolo dell’iniziativa di sabato 3 agosto con la quale si desidera promuovere un evento dedicato alla storica ferrovia Ora-Predazzo a 90 anni della elettrificazione che vide nel 1929 entrare in esercizio le elettromotrici che sostituirono le locomotive alimentate a carbone.

L’iniziativa che per i trasferimenti utilizzerà un IVECO 490E che fu messo in esercizio sotto la gestione di Atesina e anticipa di un giorno un’altra iniziativa “ La Vecia Ferrovia” escursione ciclistica non competitiva che domenica 4 agosto si svilupperà sulla ciclabile da Ora (BZ) a Castello-Molina.

 

*

IL PROGRAMMA

Partenza dalla stazione FEVF di Predazzo alle h. 09:30 in direzione Ora/Auer.
Sul percorso saremo accompagnati da Paolo Corrà, grande appassionato e conoscitore della storia ferrovia della Valle di Fiemme.
– Partenza dalla vecchia stazione di Predazzo,disegnata dall’Arch. Sottsass attualmente in fase di restauro, e passaggio dal ponte di ferro sul Travignolo,
– si prosegue sulla S.S. 48 fino a Ziano dove oltrepassando l’Avisio troviamo fermata Roda-Via Stazione. A Ziano è ancora visibile il piccolo manufatto della fermata a richiesta. Si oltrepassa il Lago di Tesero e giungiamo a Masi di Cavalese
– Salendo verso Cavalese si noterà a tratti il tracciato ferroviario con il ponte di ferro posto sopra l’Avisio e la galleria Narena;
– Cavalese, sosta alla stazione autocorriere e l’areale ex ferrovia;
– Castello-Molina, sosta nei pressi della Stazione nei cui pressi si sviluppa la ciclabile della Ora-Predazzo e dove sono visibili i pali di cemento della linea di alimentazione elettrica;
– Passo San Lugano, sosta per la pausa pranzo e per la visita alla stazione che si trova sul punto più alto del percorso ferroviario;
– Fontanefredde/Kaltenbrunn, con la stazione appena sopra la SS.48. Siamo nel territorio del Parco Naturale di Monte Corno;
– Sosta nel piazzale del Ristorante Pausa al di sopra del quale è ben visibile la stazioncina;
– Doladizza-Kalditsch, con la storica stazione visibile dalla SS.48 delle Dolomiti e dove sono ancora visibili i piloni in cemento della linea aerea;
– Sosta a Montagna/Montan per visitare il sito della stazione dinnanzi alla quale si trova la ciclabile per la Valle di Fiemme;
– Ore 15:00 arrivo a Ora/Auer.
– Ore 18.00 rientro a Predazzo transitando per la S.S.48 (eventuali fermate intermedie per discesa a Castello, Cavalese, Tesero e Ziano)

*

Info sull’autobus che verrà impiegato:

• Modello: IVECO 490E.12.22 “Turbocity-UR”
• Anno di produzione: 1996
• Caratteristiche tecniche: Motore Fiat 8360.46B; Cilindrata 7685 cc; Cambio ZF 4HP500; Velocità massima 75kmh; Normativa antinquinamento Euro 2;
90 posti in piedi e 23 seduti; primo autobus Iveco a pianale semi-ribassato.

La storia della 790
Immatricolata il 4 luglio 1996 sotto le insegne Atesina, è la capostipite della serie 790-800; nel 2002 passa alla Trentino Trasporti, nuova grande azienda nata dalla fusione tra l’Atesina e la Ferrovia Trento Malè.
Fino al 2008 ha prestato servizio sulle linee urbane di Trento, quando con l’arrivo dei primi Scania Omnicity, è stata distaccata, insieme alle sue sorelle da 10 e 12 metri, ai servizi Skibus invernali.
Verrà assegnata ininterrottamente per 9 anni alla sede di Predazzo-Penia, dove terminerà la sua carriera nel marzo 2017 con la fine della stagione sciistica.
Il destino della 790 cambia quando, dopo colloqui, trattative e insistenze, a gennaio 2018 la nostra associazione ne diventa proprietaria.

Posti totali disponibili sull’autobus:
22 (solo a sedere)

Prezzo per persona comprensivo di iscrizione giornaliera ad ATSM copertura assicurativa e guida:
€ 25,00

TERMINE ISCRIZIONI VENERDI’ 2 agosto 2019

 

*
Massimo Girardi
Presidente Associazione Transdolomites
www.transdolomites.eu

 

 

 

 

Iscrizione visita ex ferrovia Ora-Predazzo