News immediate,
non mediate!

SUONI DOLOMITI 2017: AL RIFUGIO CONTRIN CONCERTO CON ULISES E PASSARELLA IL 31/8

Scritto da
18:13 - 29/08/2017

(Fonte: Ufficio stampa Trentino Marketing) – I Suoni delle Dolomiti, giovedì 31 agosto in Val di Fassa. Héctor Ulises e Roberto Passarella “Oltre Il Tango”.

Al rifugio Contrin nel Gruppo della Marmolada assieme a Tania Colangeli e Marco di Blasio per un concerto all’insegna della passione dell’espressività che conclude la rassegna de I Suoni delle Dolomiti.

Si conclude all’insegna del tango, un genere relativamente “giovane” eppure già senza tempo, l’edizione 2017 de I Suoni delle Dolomiti, in uno degli scenari più spettacolari delle Dolomiti trentine, sotto le guglie della Marmolada nei pressi del Rifugio Contrin in Val di Fassa.

A imbracciare fisarmonica e bandoneón, giovedì 31 agosto (ore 13) sono Hèctor Ulises Passarella che è considerato uno dei più grandi bandoneonisti in attività, nonché uno dei più interessanti compositori di tango moderno, e un altro grande artista, il figlio Roberto Passarella.

Con loro, a completare l’Héctor Ulises Passarella e Roberto Passarella Duo Bandoneon, ci sono anche Tania Colangeli e Marco di Blasio del Centro Bandoneón di Roma.

Classe 1955, Hèctor Ulises Passarella, è nato a Florida in Uruguay e il suono inconfondibile così come la particolare espressività del fraseggio della sua musica hanno conquistato pubblico, critica, grandi musicisti come Ionesco Galati, Leo Brouwer, Luis Bacalov, Donati Renzetti e persino cineasti da Emidio Greco a Michael Radford e Robert Duvall.

Il profondo legame col tango inizia già in tenera età quando Héctor inizia a militare nella prestigiosa Orchestra Tipica del suo primo maestro, Oscar Raul Pacheco. Poco tempo dopo forma il Trio Tango de Avanzada, con Ricardo Leòn e Cono Castro ma è Renè Marino Rivero a svelargli i segreti della tecnica del bandoneón che gli permette di suonare anche opere del repertorio barocco e contemporaneo.

Quello che attende il pubblico è un viaggio nel tango che non è solo musica e danza ma anche sguardo sul mondo e punto di partenza per nuove avventure. Forse per questo Héctor Passarella ha voluto intitolare il concerto “Màs allà del tango”. E le tappe di questo itinerario si chiamano Piazzolla, Gardel, Matos Rodrìguez e Lamarque Pons solo per citarne alcuni grandissimi nomi ai quali si sommano brani autografi e altre sorprese.

 

 

*

Come si raggiunge il luogo del concerto
Il luogo del concerto è raggiungibile dal piazzale della Funivia Ciampac ad Alba di Canazei (parcheggio) a piedi lungo il sentiero numero 602 in 2 ore e 30 minuti di cammino, dislivello 550 metri, difficoltà E.

 

 

**

L’escursione
Per l’occasione è possibile partecipare a un’escursione con le Guide Alpine del Trentino di ore 2.30 di cammino, dislivello 600 metri, difficoltà E. Iniziativa su prenotazione fino ad esaurimento dei posti disponibili:

– gratuita per i possessori di Val di Fassa Card (+39 0462 609550) e Trentino Guest Card visittrentino.info/card (+39 0462 609550)

– a pagamento con le Guide Alpine Alta Fassa Guides (+39 370 1347721).

In caso di maltempo il recupero è previsto alle ore 17.30 al Teatro Navalge di Moena.

Informazioni: 0462 609550 fassa.com

 

 

***

I Suoni delle Dolomiti è ideato e curato da Trentino Marketing in collaborazione con le Apt della Val di Fassa, della Val di Fiemme, di San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, della Val di Non, di Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena, di Dolomiti Paganella e delle Terme di Comano – Dolomiti di Brenta.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:
[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/08/i-suoni_passerella_1.pdf”]

 

 

 

Foto di: Hawk Dengfeng (da comunicato stampa)

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.