News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

STEGER (SVP) * DL TAGLIA-PREZZI: « IMPRESE ENERGETICHE, LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO ACCEDERANNO AGLI EXTRA-PROFITTI GRAZIE A NOSTRO EMENDAMENTO »

Scritto da
15.19 - giovedì 12 maggio 2022

DL TAGLIA-PREZZI, STEGER (SVP): BENE NORMA SU EXTRA-PROFITTI PER PROVINCE AUTONOME.

“Grazie a un nostro emendamento, le Province autonome accederanno agli extra-profitti delle imprese energetiche per finanziare i contributi di solidarietà ai cittadini e alle imprese colpite dal caro-energia secondo il principio dei nove decimi.

Così in aula il senatore della SVP Dieter Steger sul provvedimento taglia-prezzi.

“Positivo è anche l’ok alla nostra proposta che apre alla possibilità della cosiddetta staffetta generazionale attraverso i fondi di solidarietà bilaterale. Tuttavia è solo un inizio, la norma va ancora migliorata per poter funzionare concretamente.

“Altre importanti novità – ha aggiunto – riguardano il fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, la rateizzazione delle bollette, le semplificazioni burocratiche per i piccoli impianti fotovoltaici, la parziale proroga delle moratorie, il credito d’imposta a favore di specifici ambiti commerciali rispetto alle rimanenze di magazzino.

Molto positivi sono poi gli emendamenti a favore dei Comuni, con il consolidamento delle risorse per la gestione dei minori ucraini non accompagnati e per l’utilizzo gli avanzi di amministrazione per far fronte alle maggiori spese energetiche.

Bene anche l’estensione del Golden Power per le concessioni idroelettriche. L’unico neo è sulla mancata concessione del credito di importa IMU ai cittadini delle province autonome, che ugualmente pagano un’imposta sulla casa, anche se da noi si chiamano diversamente. È una questione su cui torneremo perché riguarda la parità di trattamento tra tutti i cittadini.

Il merito principale di questo Provvedimento – ha concluso il senatore della SVP – è nell’aver fermato la corsa del costo del carburante e nell’aver dato una prima risposta ai settori più in difficoltà.

Va inteso quindi all’interno di un processo di sostegno che ha nelle risorse stanziate col decreto-aiuti il suo pilastro più importante. Un percorso che dovrà continuare con sempre maggiore impegno. Anche se non sarà facile, bisogna fare il possibile per scongiurare una nuova recessione che colpisca famiglie, imprese e lavoratori.”

 

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.