PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Giornata dell'Autonomia (5/9/2019)

- video Tv integrale -

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Sviluppare la ricerca industriale, sgravare il carico fiscale delle imprese, sostenerne la competitività, l’innovazione e l’apertura ai mercati internazionali. Questi gli obiettivi perseguiti dall’Agenzia provinciale per l’incentivazione delle attività economiche. Oggi la Giunta provinciale, su proposta del vicepresidente Alessandro Olivi, ne ha approvato il bilancio 2017-2019 e il Piano di attività triennale, al fine di mettere a disposizione le risorse che serviranno a favorire la crescita delle imprese trentine attraverso i molteplici e variegati strumenti che la Provincia mette a disposizione del tessuto economico. Le risorse disponibili per gli incentivi alle imprese sono destinate in particolare:

– alla ricerca industriale per 19,2 milioni di euro oltre a circa 2,4 milioni di risorse annue per cinque anni, per un valore complessivo di oltre 31 milioni di euro;

– al sostegno di investimenti fissi, piste da sci, impianti a fune e patti territoriali per 11,3 milioni di euro, oltre a circa 2,4 milioni di risorse annue per 10 anni, per un valore complessivo di circa 35,3 milioni di euro;

– ai servizi alle imprese ed all’internazionalizzazione, per oltre 3,6 milioni di euro;

– alla finanza d’impresa (piccoli prestiti alle imprese) per circa 5 milioni di euro considerando le risorse non completamente utilizzate nel 2016;

– agli aiuti da utilizzarsi in compensazione fiscale, comprensivi delle risorse già disponibili, per 13 milioni di euro (per varie tipologie di aiuto inclusi gli interventi per la banda larga);

– agli investimenti a valere sul Piano pluriennale degli investimenti nel settore dell’Energia (PISE) per 1 milione di euro di rate annue, per un valore complessivo di 10 milioni di euro.