News immediate,
non mediate!

INTERVISTA ALLA PRESIDENTE ELINA MASSIMO (IRASE TRENTINO ALTO ADIGE SÜDTIROL)

Categoria news:
OPINIONEWS

SINDACI TRENTO – ROVERETO – PERGINE VALSUGANA * ELEZIONI: « I TRENTINI HANNO IL DIRITTO DI VEDERSI PROPORRE NON RIPRODUZIONE DI SCHEMI NAZIONALI, MA RIELABORAZIONE AUTONOMA »

Scritto da
11.23 - lunedì 15 agosto 2022

(Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota stampa inviata all’Agenzia Opinione) –

///

Non può e non deve essere definitiva e irreversibile, la notizia di una rottura dell’accordo tra le forze che si erano dichiarate disponibili a presentarsi unite nei collegi trentini del Senato, con i loro simboli affiancati nell’Alleanza Democratica per l’Autonomia.

Per quanto possano essere legittime e motivate le obiezioni di ciascuna forza politica su aspetti particolari, per quanto importanti, di questa impresa comune, la posta in gioco, per il nostro Paese e per la nostra Comunità autonoma, è così alta, che non consente a nessuno di lasciare qualcosa di intentato, per rilanciare e perfezionare l’intesa alla quale si è così a lungo e con tanto impegno lavorato fin qui.

Del resto, il sistema elettorale del Senato, diverso dal resto d’Italia e privo di collegamenti diretti con gli schieramenti nazionali, non ci consente di ripararci dietro i termini del confronto politico nazionale per sfuggire alle nostre responsabilità. Al contrario, la felice anomalia del nostro sistema elettorale per il Senato (un’anomalia, è bene non dimenticarlo mai, figlia dell’autonomia speciale nostra, dell’Alto Adige/Südtirol e della Valle d’Aosta/Vallé d’Aoste) rende ineludibili la nostre responsabilità dinanzi alla nostra Comunità, tra le quali c’è anche quella di rappresentare un laboratorio politico originale e innovativo per l’intero Paese.

I nostri cittadini, i cittadini del Trentino, hanno dunque il diritto di vedersi proporre sulla scheda elettorale, almeno del Senato, non la passiva riproduzione degli schemi politici nazionali, ma una nostra rielaborazione autonoma, centrata sui valori e gli interessi della nostra Comunità, dello stesso confronto politico nazionale ed europeo.

Lo stesso quadro regionale, che vede un dibattito non meno complesso e travagliato tra e nelle forze politiche altoatesine e sudtirolesi, chiede al Trentino democratico e autonomista, forte del suo radicamento civico e popolare, una solida e autorevole capacità di interlocuzione. Per i comuni valori e interessi autonomistici da promuovere nel Parlamento nazionale e per un rilancio progettuale del governo della nostra autonomia provinciale e regionale, chiamata tra un anno ad una impegnativa scadenza elettorale.

Niente di meno di questo i trentini si aspettano dalle forze politiche dell’Alleanza Democratica per l’Autonomia, e dai candidati senatori e senatrici, comuni e condivisi, nei tre collegi di Trento, Rovereto e Pergine.

 

*

Franco Ianeselli – Sindaco Trento

Francesco Valduga – Sindaco Rovereto (Tn)

Roberto Oss Emer – Pergine Valsugana (Tn)

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.