News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

SEN. DE BERTOLDI * MINORANZE LINGUISTICHE: « RICONOSCIMENTO LADINITÀ NONESA, IL PRESIDENTE FUGATTI DIA IMMEDIATO RISCONTRO ALLA RICHIESTA DELLA FONDAZIONE REZIA »

Scritto da
17.03 - mercoledì 23 febbraio 2022

Conferenza alla sala stampa della Camera con l’Associazione Rezia sulla ladinità della Val di Non, tuttora indebitamente non riconosciuta dalla Provincia Autonoma, nonostante il chiaro dettato legislativo nazionale ( legge 482 del 1999).

Ho dato il supporto politico di Fratelli d’Italia, partito dell’autonomia nell’unità nazionale.

È inconcepibile che nella legislatura guidata dal partito autonomista non si sia voluto riconoscere un sacrosanto diritto delle popolazioni delle valli del noce. L’autonomia trentina si fonda anche sulle minoranze linguistiche e sul rispetto delle identità territoriali, alle quali va la massima attenzione da parte di fratelli d’Italia.

Questo significa autonomia nell’unità nazionale, ed è l’impegno politico di fratelli d’Italia, mentre forse il PATT, impegnato in una conversione secessionista di stampo catalano, come si può intuire dalle recenti affermazioni del segretario Marchiori, non se ne occupa e non se ne è occupato .

Ad ogni modo quale senatore del territorio, e della Val Di Non e di Sole , sollecito il presidente della provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti a dare immediato riscontro alla richiesta della fondazione Rezia per il riconoscimento della ladinità nonesa, come peraltro previsto dalla citata normativa nazionale, e dai risultati dei censimenti effettuati. Sia quindi il centro destra alla guida del Trentino a supplire alle disattenzioni autonomistiche dei PATT!

 

*

Andrea de Bertoldi
Senatore di Fdi del Collegio di Trento

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.