VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

SCUDERIA TRENTINO STORICA * 15° HISTORIC DAY: « SARANNO 200 LE AUTOMOBILI PROVENIENTI DALLE TRE REGIONI DELL’NORD-EST D’ITALIA, APPUNTAMENTO A TRENTO IL 26 SETTEMBRE »

15° Historic Day – Trento 26 settembre 2021. Da quindici anni alcuni Club federati all’ASI (Automotoclub Storico Italiano) del nord est organizza in maniera collettiva la manifestazione denominata Historic Day, all’interno della Giornata Nazionale del Veicolo Storico indetta dall’ASI nell’ultima domenica di settembre di ogni anno. Da quest’anno questa manifestazione è in sinergia con l’Istituto Nazionale dei Castelli, a sottolineare l’importanza del rapporto tra cultura e turismo, rappresentato anche da questo tipo di manifestazioni. Questo evento consiste in una esposizione statica di veicoli storici all’interno dei centri urbani con l’intenzione di costituire un vero e proprio museo all’aperto con l’intento di promuovere e fare conoscere il mondo dei veicoli d’epoca quale patrimonio culturale rappresentante la storia e l’evoluzione della scienza, della tecnica e dell’arte della meccanica.

Si fa presente come il settore del motorismo storico, secondo uno studio dell’Istituto Piepoli, genera un indotto economico annuale superiore a 2 miliardi e dopo il calcio, è il settore economico, culturale e turistico più ricco. In effetti questa manifestazione genera un considerevole indotto turistico alla località prescelta.

La manifestazione, inizialmente organizzata dall’Historic Club Schio nella città di Vicenza, da quattro anni ha visto l’estensione dell’organizzazione a oltre 20 club del Nord Est (a seconda dell’adesione alle varie edizioni). Le precedenti edizioni organizzate in maniera collettiva hanno visto come palcoscenico dopo Vicenza per due anni (2017 e 2018) Prato della Valle a Padova, prima di assumere l’obiettivo di mostra itinerante coinvolgendo anche le altre città del Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. Nel 2019 è ritornato in centro storico a Vicenza occupando le principali piazze della città e, nel 2020, nella prestigiosa Piazza Bra a Verona, all’ombra dell’Arena. L’adesione alla manifestazione ha visto un crescere delle presenze giunte all’edizione di Vicenza in circa 400 veicoli.

L’esposizione intende svilupparsi nelle piazze cittadine in maniera tematica raccogliendo in Piazza Cesare Battisti le vetture più antiche (dall’inizio del ‘900 al 1950), in Piazza Fiera le vetture degli anni ’50, ’60 e ’70, in Piazza Dante le vetture successive, comunque prodotte entro il 2000 limite massimo per il riconoscimento di storicità del veicolo, in Piazza S. Maria le motociclette.

In piazza Cesare Battisti, nello spazio archeologico del “Sass” verrà allestita una mostra sul tema “Quando in centro si andava in macchina”, una rassegna fotografica sul traffico nei centri storici e la storia della loro pedonalizzazione. All’interno del Teatro Sociale verrà organizzata la cerimonia di apertura con la partecipazione delle autorità.

La manifestazione vedrà il coinvolgimento di vari operatori gestiti direttamente dalla Scuderia Trentina Storica che regoleranno gli ingressi e il posizionamento dei veicoli e si prevede il coinvolgimento di circa 200 automobili provenienti dalle tre regioni dell’nord-est d’Italia rappresentando un evidente richiamo turistico e mediatico con ricadute positive sull’intera città.

Trento ha vinto la candidatura che ci vedrà investiti di un grande onore e responsabilità nell’organizzare una manifestazione di grande interesse e di sicuro lustro per l’intera città.

La manifestazione avrà il patrocinio, oltre che del Comune di Trento, dei principali musei del settore: il Museo Nicolis di Villafranca, il Museo Bonfanti-Vimar di Romano d’Ezzelino e il Museo Caproni di Trento.