VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

SAP – SINDACATO POLIZIA DI STATO * TASER: PAOLONI, « DEFINITIVAMENTE AGGIUDICATO L’APPALTO PER LA FORNITURA, IL SUO UTILIZZO CONSENTIRÀ DI RENDERE GLI INTERVENTI PIÙ SICURI ED EFFICACI »

Stefano Paoloni SAP: “Un’importante passo avanti verso la modernità e la sicurezza degli interventi. Il Taser consentirà di rendere gli interventi delle forze di polizia più sicuri ed efficaci”.

Dopo una procedura iniziata da tempo, all’epoca di Matteo Salvini Ministro dell’Interno; dopo vari stop alcuni dei quali, a nostro avviso, figli di pregiudizi ideologici; finalmente il Taser diventa realtà:

“Apprendiamo con grande soddisfazione – spiega Stefano Paoloni, Segretario Generale del SAP – che è stato definitivamente aggiudicato l’appalto per la fornitura di 4.482 Taser per le forze dell’ordine.

L’appalto è stato vinto dalla ditta Axon leader mondiale nel settore. Finalmente la procedura iniziata più di due anni fa con l’allora Ministro dell’Interno Matteo Salvini e sostenuta dall’attuale Sottosegretario On. Nicola Molteni sta giungendo positivamente al termine. Molti sono stati gli ostacoli che si sono dovuti superare, alcuni figli di un pregiudizio che i dati smentiscono categoricamente. Il Taser consente di rendere gli interventi delle forze di polizia più sicuri ed efficaci. Le persone che per legge devono essere fermate nella stragrande maggioranza dei casi (circa 14 volte su 15) alla sola vista del Taser desistono dai loro intenti violenti”.

“Inoltre questo strumento – conclude Paoloni – consente all’operatore di Polizia un uso proporzionale della forza rispetto alla violenza o alla resistenza che deve vincere. Di non secondaria importanza vi è anche il fatto che abbinato al Taser vi è una telecamera che automaticamente riprende tutto l’intervento a garanzia di tutti. Nella Città del Vaticano è in dotazione da tempo così come in moltissimi paesi di tutto il mondo. Finalmente anche le polizie italiani potranno fare un importante passo avanti verso la modernità e la sicurezza degli interventi”.