VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

SANITÀ TRENTINO: UIL – NURSING UP, APRAN NON RISPETTA LE ESIGENZE DEI LAVORATORI

(Fonte: Uil Sanità e Nursing up) – Le scriventi organizzazioni sindacali Uil Fpl sanità e Nursing up nella riunione tecnica odierna in Apran – dopo aver espresso l’approvazione per gli incontri tecnici inerenti I’omogeneizzazione stipendiale agli enti locali e così come da noi rivendicata da ben 17 anni per tutti gli operatori e non solo per gli amministrativi – hanno chiesto prioritariamente e con urgenza di programmare, per la prossima settimana, una riunione contrattuale in Apran al fine di erogare con lo stipendio di agosto ai lavoratori quanto stabilito dall’art.16 del Ccpl 2016l2018, biennio economico 201612017, che ha previsto e stanziato le risorse per incrementare le indennità sui tre turni, la valorizzazione del professionista sanitario coordinatore, specialista ed esperto e I’attribuzione di un’ulteriore fascia al personale in possesso di almeno 40 anni di servizio.

ll Presidente Apran alla nostra richiesta ha dato la disponibilità per un incontro immediato già dai primi giorni della prossima settimana per fare un accordo utile affichè l’Apss possa eroqare con lo stipendio di agosto quanto sopra da noi richiesto.

E’scandoloso che tale proposta sia stata ostacolata in tutti i modi e rifiutata dai sindacati Gisl e Ggil, che hanno dato la loro disponibilità esòlusivamente per fine agosto, contrariamente invece alla totale ed immediata diponibilità delle scriventi organizzazioni sindacali per dare quanto prima ai lavoratori gli incrementi contrattualmente dovuti!

Appare pertanto inspiegabile ed ingiustificabile che il Presidente Apran, su pressioni di Cisl e Cgil, abbia poi rinunciato alla immediata convocazione di un tavolo contrattuale che nelle disposizioni dell’art.16 doveva essere da Lui già stato convocato due mesi fa!

Riteniamo che il comportamento del presidente Apran e dei sindacati Cisl e Cgil, organizzazioni minoritarie al tavolo, non sia stato rispettoso delle esigenze dei lavoratori che anche I’estate sono impegnati 24 ore su 24 nel garantire i servizi alla popolazione senza tuttavia vedersi riconosciuto il giusto compenso economico al proprio sacrificio!

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/07/incontro-Apran-28072017.pdf” title=”incontro Apran 28072017″]