News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

SAIT ASSEMBLEA: FEDERCOOP, ELETTI SETTE CONSIGLIERI POSIZIONE FINANZIARIA A 50.15 MLN

Scritto da
07.54 - sabato 27 maggio 2017

(Fonte: Ufficio stampa Cooperazione trentina) –  Sait, con “Missione risparmio” +21% di vantaggi per i soci

Nel pomeriggio l’assemblea dei soci all’Interporto. Utile a 891mila euro. In tenuta il margine operativo lordo (Ebitda). Nonostante i ricavi in leggera flessione (sono venuti meno ricavi straordinari), sono stabili i trasferimenti alle Famiglie Cooperative (ristorni per 2,3 milioni e premi per 2 milioni). Dalpalù: “La ristrutturazione aziendale procede secondo programma”.

Picciarelli: “Soddisfazione per i buoni risultati della nuova politica commerciale. Grazie a ‘Missione risparmio’, che riguarda ormai il 30% delle vendite, il risparmio medio del socio è cresciuto del 21,2%. Ma adesso occorre accelerare sul cambiamento culturale del nostro sistema”.
l margine operativo lordo del consorzio Sait, tecnicamente l’indicatore Ebitda, che misura la redditività aziendale, è in tenuta rispetto al 2015. Un segnale importante che individua la capacità di creare reddito dalla gestione operativa.

In un periodo di radicale riorganizzazione aziendale, costato il sacrificio doloroso di posti di lavoro, il consorzio presenta un bilancio di nuovo in utile (dopo le svalutazioni operate nell’esercizio precedente) per 891 mila euro, ed ha l’energia necessaria per continuare ad essere il “motore” industriale del sistema.

“Siamo in piena riorganizzazione aziendale – ha affermato il presidente Renato Dalpalù intervenendo alla 117ma assemblea del consorzio, che si è svolta nel pomeriggio all’Interporto – ed il piano procede in tutti gli ambiti previsti. Ma il Sait continua ad esercitare il proprio ruolo nei confronti delle cooperative di consumo associate, garantendo gli stessi trasferimenti anche quest’anno. Le nuove politiche commerciali e di efficientamento messe in cantiere dalla struttura stanno dando i primi frutti”.

I ricavi delle vendite a 295 milioni calano per effetto di vendite straordinarie venute a mancare, ma anche come conseguenza della politica commerciale con la “Missione risparmio”, partita nel secondo semestre 2016 e che riguarda ora il 30% delle vendite nei supermercati. Il risparmio medio del socio è cresciuto del 21,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, dopo dieci mesi di applicazione.

In ripresa le vendite nel primo quadrimestre di quest’anno. Le vendite nei supermercati di medie dimensioni (oltre i 400 metri quadrati), sono cresciute del 2,3%, più della media del mercato regionale che è cresciuto dell’1,7%.

Diminuisce la posizione finanziaria netta, che scende da 58,1 milioni a 50,15.

“Non possiamo certo fermarci qui – ha sostenuto il direttore di Sait Luca Picciarelli – stiamo lavorando su produttività, servizi ai clienti, canali innovativi. Ma occorre accelerare e consolidare il cambio di passo, serve innanzitutto un cambiamento culturale del nostro sistema. Non essere tempestivi potrebbe voler dire essere espulsi dal mercato”.

All’ordine del giorno dell’assemblea anche l’elezione di sette consiglieri. Le candidature sono state condivise nel corso delle assemblee comprensoriali.

In Primiero si conferma Francesca Broch, per la Bassa Valsugana David Loss al posto di Paolo Zampiero.
Per l’Alta Valsugana Giorgio Paternolli è il candidato scelto per sostituire Germano Anesin, il presidente della Famiglia Cooperativa Altipiano di Piné tragicamente scomparso nel marzo scorso. In scadenza anche Giorgio Corradi che si è ricandidato.
Nella Valle dell’Adige Antonella Fondriest è stata proposta per portare a termine il mandato del dimissionario Michele Pelz.
Nelle Giudicarie la candidatura di William Collini in luogo di Sandro Bella, in Vallagarina conferma per Arrigo Redolfi

Nel Collegio sindacale Disma Pizzini è stata proposta a proseguire nel ruolo di sindaco effettivo in sostituzione di Katia Tenni (venuta prematuramente a mancare lo scorso anno), mentre Michela Sartori é stata presentata per integrare il ruolo di sindaco supplente.

La parte ordinaria è stata preceduta da una assemblea straordinaria, che ha deliberato la riduzione definitiva della riserva da rivalutazione utilizzata lo scorso esercizio per coprire la perdita di bilancio. Essendoci ampia capienza patrimoniale si è deciso di non procedere alla sua ricostituzione.

 

 

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.