VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

RIVA DEL GARDA FIERECONGRESSI * EXPO RIVA SCHUH E GARDABAGS: « CHIUSA LA KERMESSE DEI TRE GIORNI, 2.700 VISITATORI PROVENIENTI DA OLTRE 79 PAESI CON 406 AZIENDE ESPOSITRICI »

2.700 visitatori provenienti da oltre 79 Paesi al mondo con 406 aziende espositrici per una tre giorni che si è svolta in piena sicurezza per accompagnare la ripresa del settore calzaturiero

Sono i numeri a fare la differenza nell’edizione in presenza appena conclusa di Expo Riva Schuh & Gardabags che, a dispetto dell’incertezza della situazione sociale ed economica attuale, ha registrato un ottimo riscontro in termini di presenze generando un clima di soddisfazione e positività, che ha premiato l’impegno di organizzatori, aziende espositrici e compratori.

Oltre 2.700 visitatori provenienti da 79 Paesi nel mondo, con 406 aziende espositrici presenti in fiera, capaci di attrarre buyer non solo da tutta Europa – in particolare da Italia, Germania, Polonia, Spagna, Francia e Olanda – ma anche da Russia, Canada, Stati Uniti e Taiwan che hanno affrontato le limitazioni alla mobilità internazionale per rendere nuovamente Riva del Garda cuore del loro business.

Al quartiere fieristico della città, sicurezza è stata la parola d’ordine di questa edizione grazie alle stringenti misure messe in campo da Riva del Garda Fierecongressi. Il protocollo adottato, oltre a rispecchiare le disposizioni contenute nell’ordinanza emanata da AEFI (Associazione Enti Fieristici Italiani) per il contenimento del Coronavirus all’interno degli eventi fieristici, è stato implementato con l’aggiunta dell’obbligo di accesso alle sole persone dotate di Green Pass o risultanti negative al test rapido, che è stato possibile effettuare presso il centro tamponi appositamente allestito all’ingresso della fiera.

La 95 edizione della kermesse è stata l’occasione per raccogliere anche i primi riscontri sull’esperienza della Digital Connection che, partita lo scorso 13 giugno, è proseguita anche durante Expo Riva Schuh & Gardabags e si concluderà il 30 settembre prossimo. Nei tre giorni della manifestazione, infatti, la piattaforma digitale ha fatto registrare un’impennata delle connessioni, con oltre 120 aziende presenti in forma virtuale.

“Il ritorno in presenza di Expo Riva Schuh & Gardabags è per noi un traguardo molto importante e testimonia il coraggio non solo dell’intero sistema fieristico, che ha dato prova di maturità e professionalità, ma anche la tenacia delle aziende e la forte motivazione all’acquisto dei singoli compratori che, in tutta sicurezza e anche grazie al supporto del digitale, hanno potuto far ripartire da qui il loro business ” ha concluso Roberto Pellegrini, Presidente di Riva del Garda Fierecongressi, rinnovando l’appuntamento con Expo Riva Schuh & Gardabags in programma dal 15 al 18 gennaio 2022.

 

*

LA PAROLA AGLI ALBERGATORI

Una tre giorni intensa, da cui emerge un sano ottimismo per il futuro del settore calzaturiero e un messaggio di fiducia anche da parte delle realtà alberghiere del territorio:

Gabriele Galieni, Direttore degli hotel Lido Palace e Du Lac et Du Parc Grand Resort di Riva del Garda, nonché dell’hotel Hoody di Arco – “Abbiamo notato una voglia di far tornare le cose come prima davvero forte. Considerando ovviamente il periodo, gli spazi limitati e la mancanza di alcune esposizioni che solitamente occupano le nostre sale in occasione di Expo Riva Schuh, le presenze di buyer e espositori in hotel sono state ridotte e stimiamo abbiano raggiunto il 15% rispetto ai nostri clienti totali. Ma tutti hanno espresso la ferma volontà di voler tornare qui a gennaio: questo è un aspetto molto positivo e un indicatore di buon auspicio, in quanto già vogliono prenotare e dimostrano che c’è interesse.”

Alberto Bertolini, Titolare dell’Hotel Luise di Riva del Garda – “Una fiera diversa da quella che abbiamo sempre vissuto, ma a fronte di una riduzione fisiologica delle presenze, abbiamo appurato che c’è il grande desiderio da parte degli ospiti di ricominciare a incontrarsi a Riva del Garda. Era importante dare questo segnale per ricostruire il rapporto con i clienti e quella catena del valore che si crea sul territorio grazie a Expo Riva Schuh. Abbiamo rimesso in piedi un percorso che ha dimostrato di aver mantenuto vivo il legame con la fiera e la città, tornando a generare un effetto positivo per gli alberghi e per l’economia del territorio.”