News immediate,
non mediate!

RISSA RICHIEDENTI ASILO TRENTINO: BORGA, LA PAT COSA FARÀ A RIGUARDO?

Scritto da
10:58 - 24/08/2017

(Fonte: Rodolfo Borga) – Avanti tutta con l’integrazione. Apprendiamo dalla stampa della violenta lite che, martedì 22 agosto scorso, ha visto come protagonisti due coppie di cittadini africani (Mali e Nigeria i Paesi di provenienza) richiedenti asilo (more solito, impropriamente definiti profughi), che, in attesa di cominciare a pagare le pensioni agli autoctoni, si sono presi a coltellate.

La vicenda si è conclusa con la denuncia due uomini e con lo spostamento da Trento a Rovereto di una delle coppie.

Non si hanno notizie di provvedimenti che la Provincia o gli organi dello Stato intendano assumere relativamente al processo d’integrazione ed accoglienza di queste persone che peraltro ad occhio e croce d’integrazione ed accoglienza, quantomeno tra di loro, non ne vogliono sapere.

 

*

Quanto sopra premesso, il sottoscritto consigliere interroga il Presidente della Provincia al fine di sapere:

-quali sono i provvedimenti che la Provincia di Trento intende assumere nei confronti dei responsabili della sanguinosa rissa di cui in premessa.

A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

 

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/08/extracomunitari-rissa-coltelli.pdf” title=”extracomunitari rissa coltelli”]

 

 

 

 

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.